Home

Immagini del paese

Immagine 004.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7158586

Notizie del giorno

 
1900: accadeva a Chiaramonti
Martedì 20 Novembre 2018 20:33

di Giorgio Falchi


Spano Andrea

Nella città di Piacenza, ove si trovava di guarnigione, mo­riva Andrea Spano, capo armaiolo del 21° Reggimento di artiglie­ria. Fu ritenuto uno dei migliori tiratori al bersaglio ed al mo­schetto che avesse l'esercito italiano; tant'è vero che nelle ga­re cui prese parte ebbe a conseguire medaglie d'argento e d'oro e persino una ricca bandiera.

Leggi tutto...
 
Cuntentu de su pagu
Lunedì 19 Novembre 2018 18:02

di Istevene Demales


In domo mia est misera sa vida,

ma cun amore la passo serena:

Leggi tutto...
 
Cari pini monumentali addio!
Venerdì 16 Novembre 2018 12:49

Abbattute, perché ritenute pericolose per l’incolumità pubblica, due piante quasi secolari del giardino pubblico – Perché non rendere pubblica la relazione tecnica e il dispositivo del provvedimento adottato dal Comune?

di Carlo Patatu

È fatta. I due pini storici residuali del nostro giardino pubblico non ci sono più. Sono stati abbattuti nel volgere di pochi giorni con l’ausilio di una sega a motore, una gru con cestello, una ruspa e un camion. Entrambi, quest’ultimi, di dimensioni considerevoli.

Leggi tutto...
 
E la luce fu… anche a Chiaramonti
Mercoledì 14 Novembre 2018 19:43

L’energia elettrica fece capolino in paese negli anni Venti del Novecento, grazie all’iniziativa di due imprenditori locali: Antonio Luigi Budroni e Mario Rottigni

di Carlo Patatu

L’energia elettrica arrivò a Chiaramonti verso la metà degli anni Venti del Novecento, grazie alla genialità di due imprenditori locali: Antonio Luigi Budroni e Mario Rottigni. Si provvide subito a illuminare le strade, sia pure con una luce fioca fioca; quanta ne producevano le lampade da venticinque candele (oggi si dice watt), collocate basse su mensole murate alle facciate delle case.

Leggi tutto...
 
Condannati a morte i pini storici del giardino pubblico?
Lunedì 12 Novembre 2018 14:11

I due alberi, ultranovantenni, sarebbero stati classificati pericolosi da chi se ne intende - Abbatterli e sostituirli con che cosa? – Il Sindaco ne informi la cittadinanza con una manifestazione pubblica

di Carlo Patatu

Da qualche settimana, voci sempre più insistenti si rincorrono e si amplificano: i pini storici del giardino pubblico avrebbero i giorni contati. L’amministrazione comunale avrebbe deciso di abbatterli perché pericolanti e pericolosi.

Leggi tutto...
 
Anniversario della Vittoria, sotto la pioggia
Sabato 10 Novembre 2018 10:44

Breve cronaca, del 1930, di una manifestazione patriottica per i Caduti[1]

di Claudio Coda

Era il 4 novembre del 1930, XII dalla fine della Guerra Mondiale. La Municipalità, guidata dal podestà Antonio Luigi Madau, organizzò la ricorrenza in maniera solenne. Fin dalla prima mattinata, su Chiaramonti, si abbatteva una pioggia incredibile; ciononostante, il programma era quello e nulla poteva intralciare la solennità.

Leggi tutto...
 
Deo so revessu e sigo a faeddare sa limba imparada da-e minore
Giovedì 08 Novembre 2018 14:11

di Orazio Porcu


Cando Carlo Patatu ha’ pubblicadu in su blog sou su chi haia iscrittu (v. Deo faeddo su sardu comente l'isco), mi sun arrivadas telefonadas curiosas, una bo la chelzo raccontare.

Leggi tutto...
 
Il caporale Antonio Pinna, morto prigioniero di guerra in Russia
Lunedì 05 Novembre 2018 13:12

I suoi genitori ne attesero invano il ritorno a casa. Tutti, in paese, lo sapevamo disperso; invece fu fatto prigioniero e internato nella regione di Kazan, dove morì a 23 anni non ancora compiuti

di Carlo Patatu

Tiu Nanni Pinna e tia ‘Igliana Satta vissero i loro ultimi anni di vita con la speranza di riabbracciare vivo il proprio figlio Antonio; ma se ne andarono all’altro mondo senza conoscere la verità sulla sua fine tragica.

Leggi tutto...
 
Il 4 Novembre nel ricordo di tanti eroi, noti e sconosciuti
Scritto da Carlo Patatu   


Domani ricorderemo in tutta Italia, con cerimonie solenni e partecipate, i Caduti di tutte le guerre. Da quelle risorgimentali all’ultima (1940-1945 per l’Italia).

Leggi tutto...
 
A proposito del 1° Centenario della chiesa parrocchiale
Venerdì 02 Novembre 2018 20:38

Tante manifestazioni culturali, la drammatizzazione di testi in limba e l’invito al Presidente della Repubblica Cossiga

di Carlo Patatu

A integrazione di quanto ha scritto qualche giorno fa Claudio Coda sulla celebrazione del 1° Centenario della edificazione della chiesa parrocchiale, consacrata il 16 Settembre 1888, e per esaudire la richiesta fatta da mio fratello Tore, riporto altre notizie su quell’evento.

Leggi tutto...
 
A trent’anni dal Centenario
Mercoledì 31 Ottobre 2018 14:53

Fauste ricorrenze: la edificazione della nuova chiesa parrocchiale, consacrata il 16 Settembre 1888

di Claudio Coda

A Settembre è trascorso il 130° genetliaco della consacrazione (16.09.1888) della parrocchiale San Matteo. L'ultimo, per grandezza rituale, religiosa e civile, si tenne nel 1988, in occasione del Centenario.

Leggi tutto...
 
Esultate, esultate: le province son tornate
Martedì 30 Ottobre 2018 00:00

Elezioni regionali in vista: una proposta di legge bipartisan intenderebbe riportare a otto le province della Sardegna – Il passato nel nostro futuro?

di Carlo Patatu

Chi più può più ne inventa. Ora rispunta la voglia di riesumare le quattro province regionali, già mandate al macero per volontà popolare.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 184