Home
 
Perché drogare un sondaggio? Parliamone PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Giovedì 17 Aprile 2008 23:49

Un po' di conti. Chiaramonti ha poco più di 1800 abitanti. Per eleggere il sindaco abbiamo votato in 1.365, su 2.014 iscritti alle liste. Che includono anche i residenti all'estero. E allora, direte voi (ma lo diciamo anche noi), da dove diavolo vengono i 6.519 voti espressi nel sondaggio di Marzo?

Un passo indietro. Domenica 2 Marzo abbiamo pubblicato un quesito, finalizzato a saggiare il quoziente di fiducia che i cittadini ripongono nei componenti la giunta municipale. La domanda: "Degli amministratori del Comune di Chiaramonti, quale, fra questi, riscuote maggiormente la tua fiducia?".
Il primo voto è arrivato pochi minuti dopo la pubblicazione del sondaggio; l'ultimo intorno alle 24.00 di Lunedì 31. Ecco i risultati:

1. Franca Tina Scanu, assessore, 1.239 voti, pari al 19%
2. Eugenio Brunu, assessore, 1.217 voti, pari al 18.7%
3. Marina Manghina, assessore, 1.209 voti, pari al 18.5%
4. Giuseppe Michienzi, vice sindaco, 1.198 voti, pari al 18.4%
5. Giancarlo Cossu, sindaco, 1.102 voti, pari al 16.9%
6. Nessuno di questi, 554 voti, pari all'8.5%.

Vediamo cos'è accaduto. Fino al 14 Marzo, la media giornaliera era di una sessantina di votanti. Il 15 c'è stata un'impennata: hanno votato in 658. In un solo giorno!... Il 21 hanno votato in 199; il 22 ben 400. E così, più o meno, nei giorni a seguire. Qualcosa non ha funzionato. I blocchi contro la ripetizione selvaggia del voto, potrebbero essere stati forzati (o aggirati) da qualcuno che di queste cose s'intende. È un fatto che si è scatenata una corsa alla conquista dei vertici della classifica da parte ora dell'uno, ora dell'altro assessore. Probabilmente nemmeno richiesta né voluta dai diretti interessati.

Alla fine, quasi per un accordo bipartisan fra i votanti, i membri della giunta municipale si sono allineati su un livello di consensi che, fatta eccezione per il sindaco (sempre inchiodato all'ultimo posto), si attestano sul 18% o poco più.

Ci chiediamo: perché solerti lettori, forzando o aggirando i paletti posti dal nostro sito e le regole della democrazia (ma anche della buona educazione), hanno sostenuto in modo così poco ortodosso i rispettivi beniamini? Almeno tre potrebbero essere, secondo noi, i motivi che hanno provocato tanto attivismo:
a) Sostenere a tutti i costi il personaggio preferito
b) Dimostrare che, in fin dei conti, tutta la giunta ha il gradimento dei cittadini
c) Banalizzare il sondaggio, ridicolizzandolo.

Dette ipotesi (ma potrebbero essercene altre: inviateci messaggi al riguardo) saranno oggetto di un prossimo sondaggio, che pubblicheremo il 1. Maggio e sul quale chiederemo ai lettori di esprimersi. Nel frattempo, proseguirà per tutto il mese di Aprile quello sulla profanazione delle tombe. Intanto noi siamo corsi ai ripari. Per impedire, se possibile, che si ripetano gli abusi registrati a Marzo.

 

Le foto mostrano due assessori del Comune di Chiaramonti: a sinistra, Franca Tina Scanu; a destra, Marina Manghina

Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Maggio 2008 02:12
 
Commenti (4)
citazione dal suo libro
4 Venerdì 02 Maggio 2008 22:13
peter falk
come diceva il buon antonino falchi "sas manos a unu ganzu"... bisogna pensarci due volte prima di mettere sondaggi del genere sul web

---

Nascondersi dietro l'anonimato, quando c'è qualcuno che te lo permette caro e presunto Peter Falk, rappresenta un comodo alibi anche per dire e non dire. In ogni caso, pur continuando a mantenere l'anonimato (te lo consento ancora) abbi almeno il garbo di spiegarti meglio e di motivare la tua affermazione con qualche ragione. Se ne hai.
Cordialità.
c.p.
e se invece fosse?
3 Giovedì 01 Maggio 2008 17:10
sodduantonio
x alfonso del 24 04 08, non e' molto chiaro il tuo commento sulle amministrazioni di sinistra con riferimento alle votazioni comunali, puoi, essere piu' esplicito.
e se invece fosse....?
2 Giovedì 24 Aprile 2008 19:14
alfonso
essendo classico delle amministrazioni di Sinistra far vedere quello che non è, anche gli amministrattori di Chiaramonti, che alla sinistra si sono appoggiate per fare politica partitistica nelle comunli e non invece l'interesse dei nostri concittadini (vedasi i petegolezzi circolati durante la campagna elettorale messi in piazza da persone che appoggiavano la lista vincente) hanno imparato a farsi gratuita pubblicità?
e se non fosse così..?
1 Lunedì 21 Aprile 2008 15:31
Alias
e se invece l'orda di voti non fosse altro che un modo, alquanto subdolo e fazioso di screditare gli stessi amministratori?

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):