Home
 
Chiaramonti corsaro a Muros: 3 - 0! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Martedì 04 Novembre 2008 15:28
di Alessandro Farris
con la collaborazione di Matthew Donadu

Muros - Campo sportivo Comunale - Domenica 2/11/2008

Un Chiaramonti tutto grinta e determinazione conquista i primi tre punti in trasferta della stagione e si porta nelle zone alte della classifica. La nostra tifoseria, encomiabile come sempre, ha sostenuto con un tifo forsennato i biancocelesti che, dopo un avvio di partita incerto, hanno dominato in lungo e in largo il match, producendo una decina di nitide occasioni da rete e, soprattutto nel secondo tempo, un bel gioco.

Solinas, ispirato come non mai, ha stravinto il confronto diretto con la forte ala sinistra del Muros Fozzi; ottima anche la prova di Oggiano e del centrocampo in generale, soprattutto in fase di costruzione. Per quanto riguarda la difesa, aver subito un solo goal nelle prime tre gare è sinonimo di un reparto che si sta rivelando sempre più solido e coeso, partita dopo partita.

Da sottolineare il fatto che, dopo il vantaggio, la squadra non si è chiusa in difesa ma ha continuato ad aggredire gli avversari, con un atteggiamento propositivo, occupando stabilmente la metà campo avversaria. Grandi!

Le formazioni

S.C. Chiaramonti:
1 Giovanni Brundu, 2 Alessandro Farris, 3 Gabriele Sini, 4 Luca Lumbardu, 5 Beniamino Oggiano, 6 Eugenio Brunu, 7 Marco Biddau, 8 Danilo Sanna, 9 Christian Mura, 10 Gabriele Gentili, 11 Giuseppe Solinas.
A disposizione: 12 Manuel Accorrà, 13 Manuel Brunu, 14 Oscar Soma, 15 Luciano Donadu, 16 Mimmo Cossiga, 17 Carlo Pinna, 18 Ivano Falchi.
Allenatore Ivano Falchi

Atletico Muros: 1 Giovanni Maria Spissu, 2 Venanzio Murgia, 3 Gavino De Hort, 4 Antonio Spano, 5 Manuel Dessole, 6 Stefano Lubinu, 7 Fabio Fozzi, 8 Sisinnio Addis, 9 Giuseppe Pulina, 10 Enrico Fozzi, 11 Giuseppe Luciano.
A disposizione: 12 Davide Milia, 13 Raffaele D'Angelo, 14 Pierluigi Cambilargiu, 15 Gavino Pintadu, 16 Salvatorico Tedde, 17 Martino Ruiu, 18 Sebastian Luciano.

Arbitro: Giuseppe Merella

La partita

Il comunale di Muros è il teatro dello scontro tra il Chiaramonti e l'Atletico Muros, prima partita dopo la domenica di stop per il riposo. Lumbardu, capitano di lungo corso, guida i biancocelesti in una trasferta che si preannuncia ostica e difficile per gli ospiti, date le buone prestazioni dei rossoblu locali nelle prime gare di campionato.

Alle 15:05 il signor Merella, arbitro dell'incontro (voto 6) fischia per il calcio d'inizio della gara. Al 2' il primo calcio d'angolo per il Chiaramonti; Mura crossa in area per Sanna ma l'arbitro fischia un presunto fallo del difensore anglonese. Al 7' il Muros produce l'unica azione pericolosa di tutta la partita, con Addis che, da circa trenta metri dalla porta, prova il tiro della domenica. Il pallone rimbalza fortunosamente sulla parte alta della traversa, a Brundu battuto, e si perde sul fondo. Lo scampato pericolo dà la scossa agli ospiti. Un retropassaggio viene goffamente parato con le mani dal portiere ospite in seguito al pressing di Solinas.

Ne consegue una punizione a due. Mura passa la palla a Biddau che, probabilmente distratto da un'avvenente ragazza sugli spalti, non concretizza una facile occasione da rete. Oggiano è in evidente giornata si e al 10' sforna un assist al bacio per Biddau che, a tu per tu con l'estremo difensore del Muros, sbaglia la seconda palla gol nel giro di due minuti, sparando sul portiere. Al 18' viene giustamente ammonito Lumbardu per un fallo tattico a centrocampo.

Al 25' sull'asse Biddau-Mura si sviluppa un'altra palla goal, ma in questa prima frazione di gioco, probabilmente, la palla non vuol proprio saperne di andare a rete. Tre minuti dopo, con un cross dalla destra viene pescato liberissimo in area Mura che, a porta completamente sguarnita, spedisce il pallone nel garage di Gabriele Gentili nel vicino paese di Cargeghe.

Al 30' Solinas crea il panico nell'area avversaria ma, al momento di mettere la palla in mezzo per Sini e Farris liberi al centro dell'area, perde tempo e il difensore del Muros si salva in calcio d'angolo. Al 35' Solinas ci prova da fuori, ma il risultato è una melanzana che sbatte sulla rete di protezione. Nient’altro da segnalare sino alla fine del tempo. Le squadre vanno a riposo sul risultato di zero a zero.

Mister Falchi vuole vincere questa partita e fa uscire Gentili (buona la sua prova) per Soma, arretrando Farris in marcatura e spostando Mura sulla fascia al posto di Farris, in modo da concedere spazi e opportunità al neo entrato.

Al 4' Oggiano, probabilmente ancora gasato dalla bella gara di Karaoke della sera precedente nel suo locale di Erula (vinta chiaramente da Mister Busellu con "Notti Magiche") ruba palla a un difensore distratto del Muros, si invola verso la porta e, con la freddezza del bomber di razza, infila il portiere per il meritato vantaggio ospite. Al 12' Solinas, sul lato piccolo dell'area piccola col piatto del piede si divora una limpida palla-goal. Sempre al 12', Falchi rileva Solinas, stremato dalle innumerevoli galoppate sulla fascia destra.

Il gioco è molto frammentato, specie a centrocampo, e l'arbitro punisce le azioni fallose di ambo le parti, senza molti scrupoli, anche con il cartellino giallo.

Al 26' il portiere del Muros, con un volo degno dei migliori supereroi dei cartoni animati, esce di pugno e travolge Biddau in piena area di rigore. L'arbitro giudica buona l'interpretazione e non assegna un plateale calcio di rigore. Al 30' Manuel Brunu sostituisce Oggiano. Al 32', dopo un batti e ribatti in area del Muros, con anche un palo di Soma e un salvataggio forse sulla linea di porta di Spissu, la palla finisce sui piedi di Biddau, che da due passi sigla il doppio vantaggio del Chiaramonti.

Il Muros è in balìa del gioco degli ospiti e i biancocelesti maramaldeggiano sugli avversari. Ancora Biddau, al 34', salta due avversari e, al momento di concludere a rete, viene atterrato dai difensori del Muros. Questa volta il buon Merella non può non concedere il penalty, realizzato da Soma in due tempi: tre a Zero! Al 39' doppio cambio per i Biancocelesti: entrano Donadu e Cossiga per Biddau e Mura.

Oltre a un fallo da tergo di mister Falchi, sanzionato dall'arbitro con l'ammonizione, non succede niente sino al termine dell'incontro; alle 16:50, senza minuti di recupero, il signor Merella decreta la fine delle ostilità. Carica!

La pagella

1 Giovanni Brundu 6,5
Quasi mai impensierito dagli avversari, quando viene chiamato in causa si fa trovare pronto
2 Alessandro Farris 6
Poco incisivo e sulla difensiva nel primo tempo, meglio nel secondo.  
3 Gabriele Sini 6,5
Alterna grandi giocate a "frittelle" che rallentano il gioco, ottimo sul piano della corsa e dei cambi di gioco.
4 Luca Lumbardu 6,5
In netta ripresa rispetto alla gara casalinga col Bono, "morde" le gambe agli avversari, con grinta e rabbia agonistica.
5 Beniamino Oggiano 7,5
È suo il merito di avere sbloccato il risultato, a tratti sembra giganteggiare a centrocampo.
6 Eugenio Brunu 7
È  leader della difesa e dirige la retroguardia con autorevolezza.
7 Marco Biddau 8
Il migliore in campo. Prende palla e dribbla con facilità imbarazzante i marcatori avversari; quando si muove crea sempre occasioni pericolose.
8 Danilo Sanna 6,5
Buona la sua prova, anche se la non elevata caratura tecnica degli attaccanti del Muros non ne esalta le doti.
9 Christian Mura 6,5
Forse in giornata no nel primo tempo, fa comunque un'enorme mole di lavoro per favorire gli inserimenti di Sini e Biddau. Nel secondo tempo si riscatta, chiudendo a doppia mandata la fascia sinistra agli inserimenti di Addis.
10 Gabriele Gentili 6,5
Idem come Sanna, non ha problemi nella gestione degli attaccanti del Muros.
11 Giuseppe Solinas 7,5
Domina letteralmente la fascia destra, sia in copertura che i costruzione e non è un caso che, specie nel primo tempo, le azioni pericolose partano dalla sua fascia.
13 Manuel Brunu 6,5
Netti i suoi progressi, quando entra difende bene il pallone e aiuta efficacemente Lumbardu nel controllo della ¾ difensiva.
14 Oscar Soma 6,5

Stenta un po’ a inizio secondo tempo, con l'andare dei minuti aggiunge qualità al gioco dei biancocelesti.
15 Luciano Donadu sv
16 Mimmo Cossiga sv
18 Ivano Falchi 6,5

Entra per Solinas, ma con l'andare dei minuti, occupa il centro del campo dove si era creata nel frattempo una piccola frattura tra centrocampo e attacco.
Ultimo aggiornamento Domenica 04 Ottobre 2009 10:08
 
Commenti (2)
Grazie mister Cuccureddu
2 Mercoledì 05 Novembre 2008 20:17
Marco Stincheddu
Crepi il lupo mister!!! Spero che lei stia continuando ad allenare e a insegnare le buone cose che ho imparato da lei. Per quanto riguarda me, spero di ritrovare al più presto la condizione dell'anno passato per poter giocare un po' di più e dare il mio cotributo.
Auguri per il futuro.
Marco Stincheddu
Saluti dall'ex mister
1 Martedì 04 Novembre 2008 16:29
Luigi Cuccureddu
Sono molto contento per l'inizio del campionato, auguro a tutto il gruppo le migliori soddisfazioni per questa stagione agonistica e complimenti per alcuni acquisti davvero azzeccati.
In bocca al lupo Luigi Cuccureddu

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):