Home » Chiaramontesi lontani » Critiche, cariche e responsabilità

Immagini del paese

Castello 34.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7004312

Notizie del giorno

 
Critiche, cariche e responsabilità PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 23
ScarsoOttimo 
Lunedì 25 Maggio 2009 13:32
Con riferimento alla precisazione fatta dai due presidenti dei circoli sardi in Belgio Ottavio Soddu e Carlo Murgia, pubblicata su questo sito qualche giorno addietro, Sandro Unali, presidente dell’Associazione Pro Loco di Chiaramonti, ci ha inviato la nota che di seguito pubblichiamo.
Poiché entrambe le parti in causa (circoli sardi e Pro Loco) hanno chiarito a sufficienza le rispettive posizioni in relazione alla recente trasferta di una delegazione chiaramontese in Belgio, riteniamo chiuso il loro dibattito sulla vicenda. Ogni altra precisazione sarebbe ultronea. Così pare a noi.


Carissimi presidenti,
mi assumo tutte le responsabilità sui posti letto. Come dice Ottavio, dovevamo arrivare in 80; ma tutti sanno che eravamo 130. Infatti, se uno è bravo in matematica, 61 posti a Tertre, 34 posti al centro sportivo di Mons, 26 posti al centro sportivo di Havrè certo non fanno 80; quindi anche lui sapeva. E, come dai fogli inviati con i nomi via fax, le telefonate, le e-mail inviati ad Alberto per le autorizzazioni di ingresso alla base Nato, lui sapeva.

Mi assumo tutte le responsabilità per gli alloggi; ma tutto il gruppo sapeva per quale motivo andavamo in Belgio, rappresentando il nostro territorio e il nostro amato paese. Ho cercato di venire incontro a tutti, soprattutto nelle spese che noi e il gruppo abbiamo totalmente sostenuto. Vi informo che il prezzo a persona era di 100 euro per i cori e il gruppo folk, 130 euro per chi veniva ospitato da amici e parenti e 180 euro per chi andava negli alloggi; penso che si capiva dove andavamo senza perderci in un caffé. Io personalmente ho dormito in uno di questi alloggi e mi sono adattato come la maggior parte, senza trovare grosse difficoltà. E se pochi hanno espresso un loro parere negativo certo non è colpa della Pro Loco o di voi.

Carlo Murgia, mi scuso con te pubblicamente se sei stato tirato in ballo e ti ringrazio personalmente anche a nome di tutti per la tua costante presenza insieme ad altri chiaramontesi residenti in Belgio (circa dieci) e gli amici Alberto, Denise, Pietrina e Gianni Murru (cosa che non ha fatto in parte qualche altro). Mi dispiace tantissimo se Carlo Murgia ha subito qualche critica o incomprensione; ma dico che è stata una persona disponibilissima per tutto il periodo, senza lasciarci soli (vedi Bruges).

Caro Ottavio io, come fa qualche altro e tu capisci, non scarico verso gli altri i miei errori e non mi faccio grande alle spalle degli altri e rendo partecipe tutto il direttivo delle mie decisioni, non ho bisogno di essere un grande presidente, io la lascio agli altri la voglia di mettersi in mostra anche quando non è la giornata adatta.

Vi ringrazio e vi do atto delle capacità organizzative per la manifestazione sarda di domenica e per come vi siete impegnati pubblicizzando l'evento; ma do anche merito ad Alberto e alla sua serietà per quello che ha fatto alla base Nato e ricordo che era solo e in più non è chiaramontese. Io, caro Ottavio, non ho sottovalutato le cose; non mi ha travolto nessuno, perchè tutto quello che ti ho proposto lo abbiamo realizzato e con non poche difficoltà. La mia organizzazione è stata apprezzata da tutti. compreso il tuo direttivo. Penso che sei tu l'unico che ha visto un piccolo uomo travolto; dimmi solo dove abbiamo sbagliato come organizzazione.

Ma come mai duemila persone alla base Nato ci hanno fatto i complimenti e le settecento persone alla festa sarda sono state entusiaste per quello che siamo stati capaci di fare sotto la mia direzione? Solo tu hai visto un povero presidente travolto da tutto. Ma forse sbagli, mi hai visto travolto inseguendo te per sapere quanti posti dovevamo apparecchiare; si lì, come dici tu, ero travolto e chi c'era ne sa qualcosa. Come fai a dire che c'erano nemici da abbattere? Io ti do merito ancora per quello che avete fatto per noi, ma non scaricare il tuo comportamento personale sugli altri e ricorda che un buon presidente fa partecipe il proprio direttivo anche nelle decisioni, senza cambiare versione.

Caro Ottavio tu non sei un nemico e non lo sei mai stato e ricorda che, come hai scritto, in una riunione congiunta tu esprimevi perplessità per le troppe attività previste; ma, se non sbaglio, il programma lo hai caricato tu. Chiedi agli altri collaboratori cosa ho chiesto. Noi siamo venuti in Belgio con una delegazione di 130 persone e tu sapevi; noi siamo venuti per due manifestazioni (base Nato e festa sarda) con i nostri amministratori locali e provinciali e il nostro prete per una messa alla cattedrale di Mons, per un incontro con le autorità locali, un pranzo alla base Nato, un pranzo alla festa sarda e dando la disponibilità, Pietrina e gli altri possono confermare, che per il vitto, nei giorni di permanenza, ci pensavamo noi. In più abbiamo chiesto, per i giorni di venerdì e lunedì, un autobus per portare la gente a visitare le splendide città belghe. Sapendo al cento per cento che Carlo Murgia si è impegnato, ho parlato personalmente con lui, ricordo anche che Carlo ha pagato di tasca propria il bus di trasferimento il giovedì dall'aeroporto a Mons. Noi non abbiamo chiesto altro, il resto lo hai aggiunto tu nel programma.

Concludo: io, presidente della pro loco di Chiaramonti, ringrazio i due circoli per la collaborazione e mi assumo ancora tutte le responsabilità sugli alloggi. Ma certo non sono stato travolto. Noi quello che abbiamo messo sul piatto lo abbiamo realizzato; e, da piccolo rappresentante di una grande organizzazione, non ho sottovalutato nulla. Anche perchè non me lo insegni certo tu ad organizzare un grosso evento. Ma ti chiedo ora: le tue responsabilità come persona non scaricarle sugli altri (vedi direttivo) e abituati a riconoscere i tuoi errori, che ti ho elencato lunedì 18 maggio alle ore 15 circa negli uffici del circolo, alla presenza di Denise, Pietrina, Alberto e Gianni Murru. E ricorda: rendi costoro partecipi delle tue decisioni, perchè sono delle persone fantastiche e con la massima disponibilità; loro sono grandi.

Ti saluto sperando che questa sia solo una parentesi negativa, da cancellare subito, nella nostra amicizia. Se ho creato disagi a tutti voi mi scuso. Sperando che queste polemiche, che ci sono se si fa qualcosa, si chiudano per sempre e invito tutti i chiaramontesi che erano in Belgio con noi a non ingrandire e aumentare questi piccoli episodi, perchè dobbiamo dare merito anche a voi e ai due circoli per l'eccezionale evento. Spero che queste polemiche si chiudano qui; anche se ci sono stati errori, noi tutti l'abbiamo fatto per questo piccolo paese in collina che amiamo...

Ora puoi anche distribuirli i volantini...

Un caro saluto a tutti.
Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Maggio 2009 20:07
 
Commenti (1)
RINGRAZIAMENTO AI CIRCOLI SARDI DI FLENU' E HORNU'
1 Martedì 26 Maggio 2009 16:25
Pola Samuele
Colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente i due circoli sardi PIETRINA, CARLO E LUCA. In breve tempo, la mia azienda con la loro collaborazione è riuscita a commercializare oltre 50 quintali di prodotti tipici e agnelli sardi, senza riscontrare grossi disguidi. Un ringraziamento particolare ad OTTAVIO SODDU che nei 7 giorni di permanenza IN belgio, è stato sempre presente e disponibile. Per quanto rigurda il viaggio dei chiaramontesi, non posso esprimere valutazioni non essendo stato presente... ma sono dispiaciuto per i malumori che si sono creati. Ringrazio SANDRO UNALI, per aver coinvolto la mia azienda nella grande manifestazione dei SARDI in BELGIO. Colgo nuovamente l'occasione, per ringraziare di cuore l'organizzazione dei circoli che sono stati splendidi sia a Natale che a Pasqua.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):