Home » Archivio - Chiaramonti Notizie » Comune » Scolari e studenti campioni di logica e matematica

Immagini del paese

Castello 23.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8822881

Notizie del giorno

 
Scolari e studenti campioni di logica e matematica PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 22
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Giovedì 11 Giugno 2009 20:16

Nel concorso bandito dal Comune, 12 ragazzi premiati per intuizione e fantasia

Dodici fra scolari e studenti si sono laureati campioni nelle attività logico-matematiche. Probabilmente, parlare di laurea può apparire pretenzioso ed eccessivo.

Tuttavia, c’è da dire che i 45 concorrenti che hanno risposto all’invito del Comune ce l’hanno messa tutta. Si sono impegnati e hanno ben figurato. Tutti. Anche quelli che non figurano nell’Olimpo dei vincitori.

L'Amministrazione comunale, nell’intento di offrire stimoli e invogliare i ragazzi a praticare di più e meglio le attività di studio, aveva bandito un concorso, mettendo in palio un monte premi di 1.500 €, da assegnare proporzionalmente ai primi tre classificati di ciascuna delle previste quattro categorie di concorrenti.

Il concorso consisteva nella risoluzione di quesiti logico-matematici, formulati sotto forma di gioco e per rispondere ai quali non si richiedeva la conoscenza di formule o teoremi di particolare impegno. Era necessario, invece, essere dotati di un plus d’intuizione e fantasia. Il che permette, in genere, di pervenire, per strade semplici, alla soluzione di problemi anche complicati.

Le prove si sono svolte il 30 Maggio scorso. La commissione giudicatrice era composta dall’assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Scanu, dalla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Nulvi M.P. Teresa Useri e dalla funzionaria del Comune Tonina Stincheddu. Esaminati gli elaborati, la stessa commissione ha stilato la seguente graduatoria dei vincitori.

Categoria C1: scolari e studenti delle classi 5a elementare e 1a media:
1. Alessandro Flavio Schintu, punti 16: € 120,00
2. Maurizio Casu, punti 11 (precede per età): € 80,00
3. Gloria Lampreu, punti 11 (precede per età Susanna Soddu): € 60,00.

Categoria C2: studenti delle classi 2a e 3a media:
1. Piergiacomo Tedde,  punti 24: € 140,00
2. Antonella Muzzoni, punti 15: 100,00
3. Filippo Ruiu, punti 14: 80,00.

Categoria L1: studenti delle classi 1a, 2a e 3a scuola media superiore:
1. Gianbattista Falchi, punti 19: € 170,00
2. Luigi Pinna, punti 18 (precede per età Ilenia Urgias): € 120,00
3. Ilenia Urgias, punti 18 (precede per età Andrea Pinna): € 90,00.

Categoria L2: studenti delle classi 4a e 5a scuola media superiore:
1. Danila Migaleddu, punti 9: € 220,00
2. Giada Lostia, punti 6: € 180,00
3. Maria Maddalena Mannoni, punti 5: € 140,00.

La cerimonia della premiazione si svolgerà in una data che sarà fissata a breve e opportunamente comunicata agli interessati.

Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Giugno 2009 21:30
 
Commenti (2)
trasparenza
2 Mercoledì 24 Giugno 2009 14:09
filippo ruiu senior
condivido in tot. le affermazioni riguardo il concorso in questione di antonella e salvatore lampreu


filippo ruiu 42
TRASPARENZA
1 Domenica 21 Giugno 2009 15:56
Lampreu Salvatore e Unali Antonella
A proposito del concorso bandito dal Comune di Chiaramonti "Lo giocando" avrei da fare alcune considerazioni.


1. Commissione esaminatrice. Si presume che un compito di MATEMATICA debba essere corretto da docenti di MATEMATICA, e due componenti non mi risulta lo siano.


2. Svolgimento della prova. Durante le prove non erano ammessi supporti elettronici (calcolatrici telefonini) e la Preside lo ha ribadito prima dell'inizio della prova; nonostante ciò tanti li hanno usati, e chi era preposto al controllo, non é intervenuto nonostante fosse stato fatto notare.


3. Correzione compiti. Non si è a conoscenza di chi, dove e quando siano stati corretti i compiti, inoltre colpisce la mancata presenza di rappresentanti dei candidati o esterni alla commissione presenti alla correzione, colpisce la mancata pubblicazione dei compiti.


Non metto in dubbio l'onestà e la buonafede delle persone interessate ma trattandosi di bambini e di DENARO PUBBLICO un po' di trasparenza in più non guastava.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):