Home » Sport » Chiaramonti Calcio 2009/10 » Chiaramonti, giornata no

Immagini del paese

Chiaramonti panorama 5.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8221987

Notizie del giorno

 
Chiaramonti, giornata no PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 15
ScarsoOttimo 
Domenica 11 Ottobre 2009 19:14

battuto 2 a 1 dall'Ozieri 1984, che sfrutta le poche occasioni avute

di Matthew Donadu


 

Se la partita fosse finita in parità, nessuno avrebbe avuto da recriminare, visto l'andamento per tutto l'arco dei novanta  minuti. In realtà la vittoria dell'Ozieri non deve essere vista come una penalità eccessiva, ma quasi nulla, per la compagine di mister Falchi. Infatti, le punte ozieresi hanno sfruttato "solo" le due occasioni presentatesi durante la gara.

La formazione

Chiaramonti: 1 Ruzzu, 2 Farris, 3 Doro, 4 Fraoni, 5 Marcis, 6 Brunu E.,7 Pani, 8 Sanna, 9 Serra, 10 Canu, 11 Solinas.

A disposizione: Accorrà, Donadu, Brunu M. Lumbardu, Merella, Satta, Falchi.

Allenatore: Gian Battista Busellu.

La cronaca

La prima gara in trasferta della compagine chiaramontese è sul campo dell'Andrea Cola di Chilivani, con l'assidua presenza dei tifosi, che dal primo minuto incitano e sorreggono il morale della squadra.

La prima azione arriva dopo 5' con una progressione di Serra, che subisce fallo da Manichedda. Punizione, calciata discretamente da Pani, ma la palla finisce al lato. Dopo quest'azione gli ozieresi si spingono in avanti, ma la nostra difesa riesce a respingere i primi attacchi. Dopo 10' arriva la prima rete del n. 11 Meloni dell'Ozieri 1984, che, sfruttando una confusione difensiva in area, riesce ad insaccare l'incolpevole Ruzzu.

I chiaramontesi non ci stanno: riprendendo ad attaccare, il primo è Canu che si porta avanti, scaglia un tiro dalla distanza ma il pallone esce fuori dai pali avversari. Successivamente ci riprovano Solinas, il cui tiro viene parato, e Fraoni, che  prendendo palla dalla trequarti s'invola verso l'area avversaria ma anch'esso  non centra la rete.

Al 30' della prima frazione è da sottolineare l'azione grintosa di Farris, che prende palla a Saba e, facendo sua una lunga progressione, prima sulla fascia e poi accentrandosi, passa la palla a Pani che subisce subito fallo dalle arpie ozieresi. Lo stesso Pani batte la punizione, che sfiora i pali avversari. Per tutto l'arco del primo tempo, l'Ozieri 1984 cercherà di difendere il risultato facendo spesso ricorso a falli assai spiacevoli e pericolosi, che spesso non venivano puniti dall'esordiente arbitro D'Elia. Al 42' si fa vedere con una fiondata di punizione Marcis, fallo derivante su Serra, che sfiora la traversa dell'oggi "fortunatissimo" portiere ozierese.

Dopo 3' di recupero finisce la prima frazione di giuoco, caratterizzata dal gol cinico e fortunato Ozieri e dal tentativo Chiaramontese di bilanciare il risultato.

Nel secondo tempo vediamo la copia del primo: dopo 5' arriva il gol del n. 10 Deiosso, tiro assai scarso, che riesce ad insaccare Ruzzu. All'8' del secondo tempo calcio d'angolo per il Chiaramonti, arriva in area il gigante Sanna, che sfiora di testa e lambisce la traversa; quest'ultima viene scheggiata nuovamente dopo 2' da Marcis. Al 10' viene espulso il n. 10 dell'Ozieri per fallo su Doro. Qui la gara si accende; a mio avviso doveva esser punito anche il n. 9 Appeddu, per aver mostrato un comportamento scorretto e antisportivo per tutta la gara, fino alla sua sostituzione.

Dopo 11' esce Serra ed entra Falchi, che tenta di creare confusione nell'area ozierese. Al 12' e 16' della seconda frazione si vedono rispettivamente Fraoni e Pani che tentano di recuperare l'ambo assai fortunoso degli ozieresi. Al 18' esce Canu, entra Merella.

Al 20' viene fischiato un calcio di rigore dal direttore di gara ozierese, per fallo da dietro su Pani e arriva la rete del 2 a 1 da Merella, che spiazza il portiere. Al 30' esce Solinas, entra Lumbardu. Al 32' del secondo tempo da segnalare la paratona di Ruzzu sul tiro del "killer" Appeddu.

Il Chiaramonti tenta di bilanciare il risultato con dei contropiedi, derivanti spesso da lanci lunghi verso le punte, ma non riuscendo a raggiungere il pari dopo 50' minuti.

In conclusione, a mio avviso la vittoria dell'Ozieri 1984 è ingiusta, assolutamente immeritata, ha avuto solo la fortuna di concretizzare le uniche due palle presentatesi in area ospite, fortuna e cinismo che invece sono mancati  alla nostra compagine.

Abbiamo perso una battaglia, ma non la guerra!

 

Tabella con risultati e classifica pubblicata sulla Nuova Sardegna Lunedì 12/10/2009
Per visitare la nostra galleria di foto, cliccare qui
Il servizio fotografico è di Miky Harris, che ringraziamo.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Ottobre 2009 18:15
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):