Home » Limba Sarda » Soro Giovanni » Giovanni Soro: Orgosolo

Immagini del paese

Scorcio 2.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 5686115

Notizie del giorno

 
Giovanni Soro: Orgosolo PDF Stampa E-mail
Venerdì 28 Marzo 2008 00:36

Per questa poesia in sardo logudorese-barbaricino, a Giovanni Soro è stata assegnata la menzione d'onore al X Premio Città di Ozieri - 1965. Cliccando sul trangolino nero dell'icona qui sotto, è possibile ascoltare la poesia recitata dall'autore.

{mgmediabot2}path=images/stories/media/sorogiovanni/sorogiovanni-orgosolo_small.mp3|type=mp3|buffer=8|displayheight=0|autoplay=false|width=250|height=18{/mgmediabot2}

 

Cun antiga 'oghe
de piantu, Orgosolo, pregas:
"Signore de s'àghera
frisca,
dannos sa pache,
s'amore bramau".

 

Da-e s'Ortobene
falat sa pache
de su Redentore
'estida comente bois:
de belluttinu.
"Bentu 'e amore..."
rispondet su Corrasi.

In sas umbras de Locoe
s'intrizzan
'ides noellas:
noellas prommissas?

 

Tratto dal volume "Premio di poesia sarda Città di Ozieri - Poesia in Sardegna 1956-1967" , a cura di Antonio Sanna e Tonino Ledda, editrica Sarda Fossataro - Cagliari 1969.

Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Luglio 2008 10:52
 
Commenti (4)
Un laboratorio multidisciplinare.
4 Sabato 05 Aprile 2008 19:16
Angelino Tedde
Vedo che, di giorno in giorno, oltre la cronaca nel sito si macina di tutto:storia, antropologia, letteratura e tante altre discipline. Complimenti ai registi Carlo e Vladimiro e ai collaboratori.
Chiaramonti si va presentando come uno spicchio della società sarda e italiana nel bene e nel male. Peccato che ora si violino anche le tombe, ossario sacro dei Chiaramontesi che, dal 1879 ad oggi, vi sono stati sepolti; luogo di meditazione, di memorie storiche e di vicende che in questo paese di collina si sono palesemente o segretamente avvicendate.
Auguriamoci che gli autori del gesto non facciano una brutta fine, secondo le maledizioni delle antiche sacerdotesse pagane.
Vogliamo pensare che i profanatori si emendino e non ripetano più simili gesti.
Un caro saluto a tutta la comunità e una preghiera per i nostri cari defunti nella speranza della risurrezione.
Angelino Tedde
Zaramontesu DOC
3 Lunedì 31 Marzo 2008 19:27
Ottavio SODDU
COMPLIMENTI PER IL SITO.
Un po' di pazienza, prego!
2 Lunedì 31 Marzo 2008 14:58
Carlo Patatu, responsabile dello spazio Limba Sarda
Rassicuriamo il nostro lettore Antonio che avremo modo di pubblicare altri lavori, anche più recenti, di Giovanni Soro. Come pure degli altri poeti e prosatori in lingua sarda dei quali ci stiamo occupando. Pare ovvio che non si può pubblicare, illico et immediate, tutta la produzione di un autore. Letteraria o poetica che sia. Si correrebbe il rischio di farne una indigestione. Pertanto, chiediamo un po' di tolleranza anche ai nostri lettori più impazienti e critici.
In ogni modo, grazie Antonio!
Soro....1965?
1 Domenica 30 Marzo 2008 21:40
Antonio
Non abbiamo niente di più recente? O si è fermato a questo?

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):