Home » Limba Sarda » Cossiga Bainzu, su poeta christianu » Bainzu Cossiga: Attu de contrissione

Immagini del paese

ch15.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 6456969

Notizie del giorno

 
Bainzu Cossiga: Attu de contrissione PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 
Lunedì 07 Giugno 2010 17:45

Un altro tassello del bel mosaico composto dal chiaramontese Bainzu Cossiga, Su Poeta Christianu, con la sua Doctrinetta in sonettos Logudoresos, pubblicata in Tataris dalla Tipografia de Gavinu Bertolinis nel nel 1863, a cura di Salvatore Cossu, all’epoca rettore della parrocchia di Ploaghe, nonché compaesano, compare e amico fraterno dello stesso Cossiga. (c.p.)


Piedade, Segnore, ca pecchesi!

M’arrepento de coro cun dolore:

Mi pento pro sos benes chi perdesi,

E pro sos males chi pato in s’errore;


Ma mi pento piùs ca offendesi

A Bois, dignu de infinitu amore.

Deh! Mirade, chi riscattadu istesi

Dae Gesùs Divinu Redentore!


Innantis dia cherrer esser mortu,

Chi faghet cosa a Bois disgustosa;

Su chi mi privat de ogni cunfortu.


Cun sa grascia ‘Ostra poderosa,

Non peccare piùs eo so resortu,

Pro ca Bos amo subra a ogni cosa.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Giugno 2010 18:02
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):