Home » Commenti agli articoli » Lista » Cosa vuoi che glie ne freghi

Immagini del paese

Panorami 4.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 9413452

Notizie del giorno

 
Cosa vuoi che glie ne freghi
Scritto da chiaramontese scettico   
Lunedì 26 Luglio 2010 15:38

Come ho scritto nell'oggetto cosa vuoi che glie ne freghi? Basta percorrere 6 Km e andare a Martis: ci trovi un sito tutto aggiornato con delibere di giunta, di consiglio, programmi di attuazione della giunta annuali, curriculum vitae di tutti gli impiegati del comune con loro retribuzione e tanto altro.
Da noi più si nasconde e meglio è, meno si sa e meno si commenta; siamo in un regime di monarchia assoluta svolto come ai tempi di Eleonora d'Arborea. Sai, mi vergogno per quello che siamo: un comune in mano a persone che non pensano a niente se non ai loro comodi. Siamo buoni solo a far pranzi; siamo i primi in tutta la regione e forse in tutta la nazione italiana. Ma perchè? mi chiedo. Dove siamo finiti...
E' mai possibile che non funziona niente: ognuno fa quello che gli pare. Se telefoni in comune ti rispondono come parlando a un familiare. Ti aspetti di sentire "Pronto, comune di Chiaramonti, buongiorno!". Scordatelo. Provare per credere. Telefonate e vi sarà confermato tutto quello che ho scritto.
Per non parlare del sito del comune; una spesa inutile per un sito uguale a quello del comune di Ardara.
Caro Carlo, come vedi scrivere non è il mio forte e mi viene male dire tutto quello che penso e vedo nel nostro paese. Credo che non miglioreremo mai occupandoci di pranzi quando dentro di noi non c'è cultura, morale e senso di appartenere a una comunità.
Forse ti ho stancato con le mie lamentele, ti saluto e sempre ti ringrazio per quello che scrivi.
---
Capisco la tua amarezza, caro "chiaramontese scettico". La capisco perché è un po' anche la mia. Ma io sono un vecchio cui resta poco da sperare. Soprattutto perché eventuali modifiche degli stili culturali e dei comportamenti di una comunità, pur piccola come la nostra, richiederebbero tempi lunghi. Che a me, per motivi anagrafici, non sarebbero comunque concessi. Spero che tu sia giovane e che la rabbia che ti canta sia durevole e non un fuoco di paglia. Se così è, non arrenderti. Ogni comunità ha gli amministratori che si merita. Da noi, questo passa il convento. Come diceva Eduardo De Filippo in "Napoli milionaria": "Ha da passa' 'a nuttata...". Auguri! (c.p.)

 
Questo è un commento di "La Tribuna: Perché gli altri si e noi no?"