Home » Chiaramontesi lontani » Chiaramontesi lontani: Gianni Solinas allenatore di serie A in Algeria

Immagini del paese

Chiaramonti panorama 16.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7157086

Notizie del giorno

 
Chiaramontesi lontani: Gianni Solinas allenatore di serie A in Algeria PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 58
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Mercoledì 10 Novembre 2010 20:16

Dalla Chiaramontese al Setif-Calcio, passando per la Torres, la Carrarese di Lippi e la Pro Patria

Gianni Solinas, chiaramontese classe 1968, è il "mister" del Setif-Calcio. Che, in Algeria, partecipa con successo (è primo in classifica) al campionato nazionale di serie A. Ingaggiato nella stagione passata come vice allenatore e preparatore atletico, Solinas è promosso sul campo dal presidente del Club Abdelhakim Serrar, che lo vuole come allenatore titolare in questo campionato. E la mossa, alla luce dei risultati finora conseguiti, si rivela vincente.

 

Pur disponendo di fisico invidiabile, doti tecniche non comuni e volontà di ferro, Gianni non immagina di poter fare tanta strada quando, sedicenne, scende in campo come titolare della Chiaramontese, in 2a categoria nel campionato 1984/85. Vincenzo Murgia, presidente della società, capisce subito che pasta di giocatore ha fra le mani. Infatti, l'anno successivo se lo prende il settore giovanile della Torres. Che lo tiene per due anni e, a dispetto della giovane età, lo convoca un paio di volte in prima squadra. Dandogli così l'occasione di giocare con Gianfranco Zola.

Anno importante, il 1987, per Solinas. Che volta pagina. Grazie al sostegno convinto del padre Peppino e vincendo le molte resistenze di mamma Tetta, si trasferisce al Pietrasanta. Dove gioca in serie D per una stagione. Quindi passa in C1 con la casacca della Carrarese allenata da Marcello Lippi. I suoi tifosi ancora non dimenticano la rete decisiva per il pareggio, da lui segnata nell’incontro con l’odiata Lucchese.

Altre squadre, altre esperienze fatte vestendo i colori del Poggibonsi, della Pro Patria e poi della Sestese. La stagione 1992/93 lo vede nelle file del Santa Margherita Ligure. Conclude la sua carriera di giocatore professionista nel Badesse (Monteriggioni). Dopo di che salta lo steccato e si dedica prima ad allenare le formazioni del settore giovanile e poi la prima squadra del Badesse. Successivamente assume la responsabilità del settore giovanile del Siena e quella di osservatore per la prima squadra.

Nel frattempo, non smette di studiare all’ISEF di Firenze (Istituto Superiore di Educazione Fisica), dove consegue il diploma di laurea nel 1996. Subito dopo supera esami e selezioni che a Coverciano lo laureano allenatore professionista e preparatore atletico. Il che gli consente di restare nell’ambiente che più gli è congeniale, oltre che di maturare altre esperienze interessanti.

Tant’è che nella stagione 2009/10 sottoscrive il contratto di vice allenatore e preparatore atletico del Setif-Calcio. Che, come abbiamo detto, partecipa al campionato algerino di serie A. La serietà, la caparbietà e la dedizione con cui svolge il proprio ruolo non passano inosservati. Anche perché la sua squadra si classifica al secondo posto al termine del campionato e vince clamorosamente la Coppa d’Algeria. Che il Setif-Calcio non agguantava da tempo immemorabile. E così la dirigenza algerina lo promuove allenatore.

Attualmente il Setif-Calcio è in vetta alla classifica. E Gianni (le coach italien Solinas, leggiamo nel blog della società), manco a dirlo, è beniamino della tifoseria locale; ma anche dei suoi giocatori. Che segue con la passione e la dedizione di sempre.

A questo punto, ci è permesso di dire che siamo orgogliosi di lui? Certo, perbacco! Diciamolo allora a voce alta. Perciò complimenti a auguri a Gianni Solinas. Che, a dispetto dei successi ottenuti e della notorietà conseguita, coltiva un’altra dote rara al giorno d’oggi: la riservatezza e l’umiltà. Che sono patrimonio dei forti.

La città di Sétif, capoluogo della provincia omonima, è una della più grandi d’Algeria (conta poco meno di 250.000 abitanti). Posta a 300 Km dalla capitale Algeri e a 100 Km dalla costa mediterranea, è situata sugli Hauts-Plateaux che separano l'Atlante settentrionale da quello meridionale a un’altitudine di 1.080 metri. Il che fa si che Setif abbia un clima continentale, con inverni rigidi ed estati molto calde.

Per altre notizie sulla squadre cliccare sul link http://www.entente-setif.com/

Per avere informazioni dettagliate sulla città, visitare il sito http://www.setif.com/Ville_Setif.html

Per visitare la nostra galleria fotografica, cliccare qui.

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Novembre 2017 09:59
 
Commenti (1)
auguri
1 Domenica 21 Novembre 2010 10:41
Gian Carlo Volpe

Ho conosciuto Gianni nel 2008, ho apprezzato molto le sue qualità, soprattutto la serietà, l'onestà, la tenacia. Conoscendo anche il suo amore per il calcio, gli auguro di cuore che le soddisfazioni professionali che sta avendo in questo periodo, lo accompagnino per tanto tempo.
Forza Gianni!

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):