Home » Commenti agli articoli » Lista » Nel 1968...

Immagini del paese

Ch neve 2005.15.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11067387

Notizie del giorno

 
Nel 1968...
Scritto da Franco Sechi   
Giovedì 20 Gennaio 2011 14:39

Probabilmente, nel 1968, il gruppo di studenti e neo laureati che offriva parte del tempo libero per "aiutare" i ragazzi in difficoltà, conoscevano bene il termine "diritto allo studio", "società", investire il tempo libero "ad esempio nel sociale" (dott. M. LELLI 1986). Così come quel sindaco di un piccolo paese che si recò a Roma per doveri istituzionali pagandosi tutto di tasca per non svuotare le già esili casse dell'amministrazione...
Ma da quale pianeta arrivavano?

---

Hai ragione, si era in un altro pianeta. Al quel tempo, poiché di quel gruppo facevo parte anch'io, assieme a Luisella Budroni, Gigi Burrai, Tore Patatu e qualche altro che non ricordo (e che spero mi perdoni), gli ideali di cui parli (Giustizia, Libertà, Diritto allo Studio e via dicendo) erano abbastanza diffusi fra i giovani, Specie fra quelli che avevano studiato. Ma anche fra gli altri.

Era, quella, la stagione di "Lettera a una professoressa" di don Milani. Era il tempo delle contestazioni studentesche. Che, sia pure con qualche esagerazione inevitabile, hanno rimosso molta muffa e un bel po' di ragnatele da tante stanze del potere.

I sindaci di Chiaramonti, allora, non erano retribuiti. Taluni di loro, dici bene, viaggiavano, anche oltremare, sempre a spese proprie, per non gravare sulle casse deficitarie del Comune. E, seppure gratis, servivano il paese a tempo pieno. Andando in ufficio mattina e sera. Ascoltando i cittadini tutti i santi giorni e convocando i consigli comunali in ora tale che consentisse a tutti, ma proprio a tutti, di parteciparvi o di assistervi, a seconda del ruolo.

Come vedi, sembrano essere passati secoli. E la buonanima di Marcello Lelli, sociologo, professore tuo e mio all'Università, oggi si troverebbe molto spaesato. Ne sono certo. (c.p.)