Home » La Tribuna » La Tribuna » La Tribuna - Ciclisti d'un tempo che fu

Immagini del paese

p.repubblica5.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8450808

Notizie del giorno

 
La Tribuna - Ciclisti d'un tempo che fu PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 34
ScarsoOttimo 
Lunedì 28 Febbraio 2011 18:27

di Mario Unali

Non ricordo più la data precisa, ma si trattava di un giro d'Italia di quelli dell'epoca d'oro, quando vi partecipavano i mostri sacri come Mercks e altri italiani che sono entrati nella storia del ciclismo mondiale.

L'evento era atteso con trepidazione e vissuto intensamente col massimo coinvolgimento emotivo. La carovana si snodava per le strade preceduta da macchine di sponsor che regalavano berretti e piccole bottigliette di liquori e copia dell'ultimo ritrovato in materia di piccoli casalinghi come semplici quanto fantomatici pelatori di patate.

Cogliere un attimo della gara e immortalare un campione nel suo massimo sforzo, erano un momento di fortuna, più di tutto se si possedevano modeste macchine fotografiche come la mia Retina II della Kodak. Tu che hai archiviato tanti dati saprai certamente collocare l'evento anche in considerazione che vi sei ritratto in una foto.

PS: la foto è stata scattata all'ingresso del paese, lasciata sa oltada de Tremiza.

Saluti.

---

Ho capito, ho capito! A me che sono vecchio cade a pennello il ruolo di chi deve ricordare, riconoscere, raccontare. Sto al gioco, naturalmente. Anche perché il gioco mi piace.

Bene. Detto questo, devo deluderti per quanto riguarda la foto che ritrae il ciclista. Se si tratta veramente di quel mostro sacro di Eddy Merkx (7 Milano-Sanremo, 5 Giri d’Italie e 5 Tour de France, 3 volte campione del mondo e recordman dell’ora) solo tu puoi dirlo, essendone l’autore. Confesso che non riesco a riconoscere il personaggio. Né il sito, ahimè!

Quanto all’altra, è stata ripresa nella seconda metà degli anni Settanta sulla vecchia tribuna del campo sportivo di Paris de Cunventu. Accanto a me c’erano Massimo Schintu e Giovannino Scanu. Dietro si riconoscono, ancora bambini, Giuseppe Muzzoni, Giovanni Denanni, il volto paffuto e birichino di Walter Montesu.

Spero di averci azzeccato. Se così non è, “mi corigerete”, come diceva Papa Wojtyla. Ricambio i saluti. (c.p.)

 

 
Commenti (1)
Posizione scatto foto
1 Lunedì 28 Febbraio 2011 20:55
fabio f.

Potrei provare a rispondere io sulla localizzazione della prima foto. A me sembrerebbe proprio l'entrata del paese per chi viene da Sassari: per capirci meglio, in prossimità della casa di tiu Peppe Saba. A sinistra nella foto si notano Punta S'Arroccu e Punta Sa Pattada ed il gruppo di ciclisti che si vede in lontanza percorre la curva Olta Tremiza.
Può essere fuorviante la mancanza di abeti incolonnati lungo la strada (sinistra foto), sicuramente piantati più di recente da Giancarlo Budroni.
Ciao, fabio f.
---
In effetti, credo proprio che tu abbia ragione. Mario Unali, con un post scriptum, conferma quanto dici. Inizialmente, sono stato tratto in inganno dal fatto che la prima versione della foto inviatami era specularmente errata. Dietro suggerimento dell'autore, ho provveduto a rimettere le cose in ordine. Dopo di che tutto appare più chiaro.


Grazie, Fabio. Nella circostanza, la tua frequentazione dei siti archeologici del nostro territorio ti ha facilitato il compito, a quel che vedo. Ti saluto. (c.p.)

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):