Home » La Tribuna » La Tribuna » La Tribuna: Quando lo stress fa bene alla salute

Immagini del paese

Scorcio 4.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11090930

Notizie del giorno

 
La Tribuna: Quando lo stress fa bene alla salute PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 
Venerdì 20 Maggio 2011 12:41

di Salvatore Soddu

Sulla longevità si sono costruiti nella storia veri e propri miti, non sempre veri.

Recentemente si è parlato di una ricerca completa e seria effettuata da un studio americano che si occupa dei problemi della vecchiaia e di come viverla bene quando le forze cominciano a mancare e vengono meno le capacità. Problema che si presenta sempre più attuale col miglioramento della vita grazie a una buona nutrizione, igiene e cure mediche.

Il risultato mette in evidenza che un certo tipo di stress fa bene alla salute, mette in moto tutte le energie senza lasciarsi travolgere dagli eventi, aiuta a vivere meglio e più a lungo.

Si tratta piuttosto di un questione di misura; per cui la cosa migliore è, come suggeriscono i ricercatori, vivere secondo coscienza, non solo per evitare rischi per la propria salute, ma anche per trovare le relazioni e le condizioni più favorevoli a una vita lunga e serena.

Lo stress che fa bene, dunque, è quella energia vitale che tiene in attività cuore e mente, certo non quello stile di vita che ci lascia comodi, indifferenti, rassegnati. Come non pensare al Beato Giovanni Paolo II, che è stata proprio questa forza a tenerlo in vita il più possibile? E come non immaginare che a tenersi impegnati "generi"vita, se solo citiamo personaggi noti come la scienziata Rita Levi Montalcino, il nostro stesso presidente Napolitano e alcuni suoi predecessori?

Certo, sarebbe molto riduttivo pensare che basti questo per vivere a lungo. Le chiavi della vita sono in mano a Qualcun altro e, d'altra parte, lasciare un segno di sé non dipende dal numero degli anni vissuti.

Una domanda perciò ce la poniamo: come ci dobbiamo comportare noi comuni mortali che non siamo né scienziati, né artisti, né papi, né presidenti della Repubblica? In che senso lo stress può far bene?

Cerchiamo nei consigli di un noto psicologo.

"Lo stress non è negativo in se stesso, di solito si pensa allo stress soltanto come a qualcosa di frustrante, lo può essere se non riusciamo a sviluppare un'attività per ristabilire la situazione di equilibrio. Ognuno di noi può sopportare un certo carico di stress e ha un suo personale limite, che può dipendere dalla costituzione individuale, dallo stile di vita.

"Non possiamo cambiare la costituzione di un individuo, ma possiamo educarci a migliorare la nostra risposta. Anzitutto bisogna individuare gli ostacoli, gli atteggiamenti mentali, cercando di dominare l'irritazione. Eliminare l'ipercriticismo, la maldicenza, cose tutte contrarie al buonumore.

"Altro ostacolo può essere la commiserazione di sé, che nasce dal vittimismo e dall'invidia. Infine per chi non conosce l'arte di aspettare c'è l'impazienza, dovuta alla fretta.

"Fin qui gli ostacoli da superare. In positivo: creare stati d'animo benefici verso gli altri; lettura di buoni libri, anche umoristici, ascolto della musica; curare le buone relazioni, le amicizie e lo svago".

Allora ben venga un po' di stress se questo ci aiuta ad essere attivi ed efficienti, anche se in età avanzata. Le potenzialità dell'anziano, pur con la diminuzione dei neuroni (cellule celebrali del sistema nervoso), non è un impoverimento, rimane un certo ordine delle cose che veramente servono, come se la natura provvedesse ad alleggerire la mente, eliminando quelle funzioni non indispensabili, lasciando posto alle cose essenziali in questa fase di età.

Perciò se perdiamo la nostra agilità nei movimenti e la memoria, ci rimane quello che più conta: la saggezza!

 

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):