Home » Archivio - Chiaramonti Notizie » Chiaramonti Al Caffè » Tonino Caccioni, maestro artigiano e restauratore di prestigio

Immagini del paese

Mulino a vento 2.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7004317

Notizie del giorno

 
Tonino Caccioni, maestro artigiano e restauratore di prestigio PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 
Lunedì 14 Aprile 2008 14:42

Tonino Caccioni noto Cadredda nasce a Chiaramonti il 14 Aprile 1939. La sua attività di falegname inizia, quando ancora frequenta la scuola elementare, nella bottega di Eugenio Brunu, detto "Su Mastru". Ma, a quel tempo, il lavoro de s’ischente (dell’apprendista) è limitato a riscaldare la colla e a raddrizzare chiodi usati. Insomma, a eseguire lavori di poco conto, che non gli consentano, eventualmente, di procurare danno a sé e ai materiali del laboratorio artigiano di “tiu Eugenio”.

Finite le scuole elementari, lavora a tempo pieno e a ritmo sostenuto in falegnameria, sempre in paese, realizzando per i giovani sposi mobili e infissi.
Negli anni giovanili gioca come portiere nella squadra di Chiaramonti, contribuendo così alla conquista di parecchie e significative vittorie sui campi di calcio anglonesi.

Condividendo il destino di molti suoi compaesani, all'età di 20 anni emigra in Corsica contro la volontà dei suoi genitori, che vogliono farne un agricoltore. Ma Tonino continua a inseguire un sogno che accarezza da sempre: specializzarsi come restauratore. All’inizio, la vita da emigrato non gli risulta facile. Ma a 22 anni avviene la svolta più importante per la sua vita professionale: approda a Genova, dove trova lavoro presso un antiquario. Qui affina le sue capacità di artigiano, già notevoli. Sotto la guida severa del suo principale, si avvia a diventare un restauratore esperto, manifestando una sensibilità e una capacità operativa che connotano tutta la sua produzione. E cioè la cura e il restauro dei mobili in stile Luigi XIV, Luigi XV, Luigi XVI, nonché di quelli del Barocco Genovese e Piemontese.

Passano gli anni, ma l'attaccamento al paese natio non si affievolisce; anzi. Ecco perché tutti gli anni, in occasione delle ferie estive, Tonino ritorna a Chiaramonti, per rivivere con parenti e amici le vicende che lo hanno visto protagonista negli anni dell’infanzia e della prima giovinezza. A Chiaramonti prende moglie: nel 1971 sposa Giuliana Cerchi. Dalla loro unione nascono due figlie.

Ma esigenze legate alla sua attività lo inducono a scegliere di vivere stabilmente a Genova. Qui, cinque anni dopo il matrimonio, si convince che sono maturi i tempi per saltare il fossato e mettersi in proprio. E così apre quella che ormai è nota come la falegnameria storica di Salita degli Angeli. In quella bottega artigiana, Tonino continua ancora, a dispetto dell’età, a praticare l’attività di restauratore esperto e molto apprezzato da chi se ne intende.

Chi ha occasione di recarsi a Genova, vada ad ammirare, in un famosissimo negozio d'arte di via san Lorenzo, alcune delle sue opere. Altre figurano esposte in negozi di antiquariato del Piemonte e della Lombardia. Ma anche presso collezioni private negli Stati Uniti d’America.

Come tutti gli artigiani, Tonino dedica molto tempo al proprio lavoro, che è anche un po’ la ragione e la passione della sua vita, il suo hobby irrinunciabile. Ma senza trascurare l'affetto e le attenzioni per la famiglia e per il suo paese. Dove continua a trascorrere i mesi estivi; pur continuando a leggere un quotidiano stampato all’ombra della Lanterna, sua seconda patria.

 

Clicca qui per vedere la galleria di foto di Tonino Caccioni e di alcune delle sue opere

Ultimo aggiornamento Sabato 26 Aprile 2008 00:29
 
Commenti (4)
il caso
4 Martedì 13 Maggio 2008 15:55
Carlo Caccioni
buon giorno a tutti, stavo cecando qualche notizia in piu' sul mio cognome quando ho trovato il sito del signor tonino, notevole! niente io vendo modili ed e' una passione che ho fin da piccolo quando si dice il caso! saluti a presto! passerò a trovarla in negozio appena possibile
Complimenti zio
3 Venerdì 25 Aprile 2008 21:40
Manuel Sechi
Complimenti zio, le persone come te sono da ammirare!
Esemplare la vita di Tonino Caccioni
2 Venerdì 18 Aprile 2008 13:55
Angelino Tedde
La storia di Tonino va bene, ma come riandare alla storia e al temperamento, alle bizze, ai silenzi e alla mestria di mastru Micheli, mastru Eugenio, mastru Tigellio (tra l'altro esperto chitarrista per le serenate), e i maestri calzolai, e tiu Giannandria o tiu Tebachera ecc.
Se non si recupera la memoria storica, di tutti questi geniali artigiani si perderà il ricordo. Nel campo della scuola, dalle cronache trascritte dalla dr.ssa Loche, emergono con forza la maestra Pisanu, fascistissima, ma anche la graziosa figura della maestra Zara; anche il prof. Gianni Marras ha fatto emergere le scudisciate verso gli amministratori comunali del chirurgo-maestro (per alcuni anni), poi medico, Chicu Maria Cossiga.
Perchè non organizzare un convegno a più voci e presentare, secondo le proprie abilità e competenze, queste biografie illustri o meno illustri del nostro paese di collina? Un bravo conoscitore della burocrazia regionale, a tempo debito, potrebbe predisporre per il Comune di Chiaramonti un simile progetto col conseguente finanziamento della pubblicazione che potrebbe venirne fuori.
Un caro saluto alla comunità del sito.
Angelino Tedde
Ma guarda un po'
1 Mercoledì 16 Aprile 2008 01:05
Mario
Chi l'avrebbe mai detto che quell'ometto chiacchierone che tiene sempre sottobraccio un giornale del continente è capace di resuscitare vecchi catorci e riportarli allo splendore di un tempo? Bravo Tonino! Ora, come chiaramontesi, abbiamo un motivo in più per andare orgogliosi del nostro paese e della nostra gente.
Complimenti e auguri di buon lavoro!

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):