Home » Personaggi » I Cossiga: già presenti a Chiaramonti nel primo '700

Immagini del paese

ch.panorama901.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 6773679

Notizie del giorno

 
I Cossiga: già presenti a Chiaramonti nel primo '700 PDF Stampa E-mail
Lunedì 14 Aprile 2008 18:35

La comparsa dei Cossiga a Chiaramonti è da mettere in relazione al periodo trascorso in Corsica dal bandito chiaramontese (ma nulvese per nascita) Giovanni Fais? Lunedì 7 aprile u.s. un lettore anonimo ci ha inviato un commento riferendosi alla nostra scheda informativa sul Fais. Nel messaggio si legge: "ARRIVO DEI COSSIGA A CHIARAMONTI nel 1700? - Buonasera, volevo chiederle se la latitanza in Corsica del bandito Giovanni Fais, potrebbe corrispondere con l'arrivo dei Cossiga a Chiaramonti nella metà del 1700”.

Al fine di soddisfare questa curiosità, abbiamo interpellato il prof. Giovanni Soro. Il quale, da molti anni e unitamente alla moglie prof.ssa Andreina Cascioni, porta avanti una ricerca sui cognomi delle famiglie di Chiaramonti così come risultano nei registri dei battesimi, dei defunti e dei matrimoni già conservati nel nostro archivio parrocchiale. Di tale studio i coniugi Soro avevano anticipato alcuni dati nel corso di una conferenza tenutasi presso la sala consiliare del Comune nel 1988, in occasione della celebrazione del primo centenario della edificazione della nostra parrocchiale.
Ecco la risposta del prof. Giovanni Soro, che ringraziamo:


“Gli atti parrocchiali della chiesa di San Matteo registrano, tra il 1707 e il 1709, i seguenti matrimoni:

1. 31/05/1707: Antoni Cossiga e Caderina Satta; testi: Gavinu Satta Acorrà e Anton Pedru Satta.

2. 28/12/1707: Juanne Cossiga e Mathia Pitali; testi: Pedru Tedde e Juanne Pinna Bullitta.

3. 02/02/1708: Antoni Damianu e Juanna Cossiga; testi: Ingiamu Satta e Anguelu Seque.

4. 26/07/1708: Alonso Cossiga e Martina Sanna; testi: Juseppe Arazanu e Franciscu de Melas.

5. 15/12/1709: Julianu Cossiga e Maria Cossa; testi: Quirigu Seu e Salvadore Melas.

“È evidente che i Cossiga sono presenti nel nostro paese già nei primi anni del Settecento. Il loro arrivo, pertanto, non può essere collegato al rientro del Fais dalla Corsica.

“Siamo certi che questo cognome (Cossiga n.d.r.) indichi la provenienza, se è pur vero che i cognomi corsi in Sardegna sono Cossu o Cossa? Ricerche più approfondite, presso l'archivio diocesano di Castelsardo, ove pare si trovino dei registri parrocchiali di Chiaramonti risalenti al 1600, potrebbero aiutarci a individuare la loro origine.

“Il nostro Presidente emerito Francesco Cossiga ha notizie più certe?"

Giovanni Soro

Le foto: panorama di Chiaramonti nel 1901 e ruderi della vecchia parrocchiale nei primi anni del Novecento

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Aprile 2008 23:30
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):