Home » La Tribuna » La Tribuna » La Tribuna: La voce del silenzio

Immagini del paese

Immagine 015.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11091014

Notizie del giorno

 
La Tribuna: La voce del silenzio PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 29
ScarsoOttimo 
Mercoledì 03 Agosto 2011 19:46

di Garzone di bottega

Alcuni genetliaci nella storia:

annali
1099 14 luglio : termina la prima Crociata con la conquista di Gerusalemme;
1789 14 luglio.: la popolazione di Parigi assalta la Bastiglia;
1933 14 luglio : in Germania tutti i partiti politici vengono messi fuori legge;
1948 14 luglio : Palmiro Togliatti viene ferito da uno studente universitario con  arma da fuoco;
1965 14 luglio : la sonda Mariner 4 raggiunge per la prima volta Marte.
2011 14 luglio : da quella data il sito “Sas Boghes”  è in pallone ?

Racconto due storielle:

questa la dice Antoine de Saint-Exupéry:

<…quando il Piccolo Principe chiede di disegnare una pecora perché lui è incapace di farne una che gli piaccia (la prima è malata, l’altra ha delle piccole corna nonostante le pecore non ne abbiano, la terza è troppo vecchia), risponde: “no, no, no ! Non voglio l’elefante dentro al boa, ho bisogno di una pecora, disegnami una pecora”.

Il quarto disegno è quello buono: una cassa rettangolare con tre buchi per respirare. La pecora del Piccolo Principe è là dentro, probabilmente dorme.

L’essenziale è invisibile agli occhi” dirà il bambino più tardi.
Il Piccolo Principe arrossisce, è un bambino che non risponde alle domande, ma a qualcuna arrossisce: “e quando arrossisce, significa sì, vero ? “
...>

Un’altra:  dal quotidiano “il Giornale”  del  28.05.1997 ( di cui non conosco l’autore perché non citato). Questa è la storia di quattro persone chiamate: Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.

C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Qualcuno si arrabbiò perché era un lavoro di Ognuno.
Ognuno pensò che Ciascuno poteva farlo, ma Nessuno capì che Ognuno non l’avrebbe fatto.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto far
e.

Queste, le ritengo  immensamente stimolanti e riflessive, infatti  le ho sempre davanti a me nel  posto di lavoro, incorniciate e in bella vista e tutti sono costretti a  leggerle.

Anche a costo di risultare noioso  e ripetitivo, e mi auguro, a loro non dispiacendo !

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):