Home » La Tribuna » La Tribuna » La Tribuna: Amato, insufficiente in italiano!

Immagini del paese

Murrone janas 6.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11091026

Notizie del giorno

 
La Tribuna: Amato, insufficiente in italiano! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 13
ScarsoOttimo 
Sabato 27 Agosto 2011 00:02

di Paolo Pulina, sardo, Pavia

Giuliano Amato, volendo probabilmente stigmatizzare il fatto che la Costa Smeralda di Berlusconi e il Billionaire di Briatore sono meta da dieci anni, non solo di straricchi vacanzieri, ma anche di molti politici, ha usato queste parole:

"C'è troppa Sardegna nella vita politica italiana, non me ne vogliano i sardi, non ho niente contro di loro...".

L'inadeguatezza espressiva dimostra come, anche un politico che sembrava a prima vista non averne bisogno, deve prontamente dotarsi di un ghostwriter, di qualcuno che gli scriva delle frasi che abbiano un senso e che quindi non espongano al ridicolo il presunto (fino a ieri) Dottor Sottile.

Il presunto (fino a ieri) regista di centrocampo Giuliano Amato ha commesso un autogol (in questi giorni è stato ad Alghero, quindi in Sardegna, anche Massimo D'Alema, con cui condivide la presidenza della Fondazione ItalianiEuropei) e ha fornito uno splendido assist al governatore della Sardegna Ugo Cappellacci:

"Penso che sia vero l'esatto contrario di quanto sostenuto dal presidente Amato: infatti, non vedo dei Cossiga, dei Gramsci, dei Berlinguer; né vedo delle Grazia Deledda e neppure delle figure politiche portatrici dei valori della gloriosa Brigata Sassari. Insomma nella politica italiana c'è poca, pochissima Sardegna e si vede".

Bel colpo, maestro, pardon, scolaretto, veramente debole nella competenza linguistica dell'italiano.

 

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):