Home » Cronache del passato » Mulini e "satellizio"

Immagini del paese

Castello 4.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11014903

Notizie del giorno

 
Mulini e "satellizio" PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Venerdì 07 Dicembre 2012 09:08

Mulini ad acqua e a gas povero col contorno di un delitto senza colpevoli

di Claudio Coda

 

Le precisazioni sono sempre d’obbligo, caro Gianluigi. Ben vengano i contributi qualificati, come il tuo, a corredo della Storia di questo paese che, in parte conosciamo dagli scritti di Giorgio Falchi, che lui espone per un periodo che va dal 1793 sino al 1921.

E poi ?

Personalmente ho poca contezza della storia del passato di Chiaramonti, mi limito a raccontare quelle quattro, anzi due, cose di cui sono a conoscenza e che leggo su documenti presenti sulla piazza e tra questi, difatti, “Le cronache di Giorgio Falchi”, curato da Carlo Patatu.

Il tuo prezioso contributo in merito alla presenza di altri due mulini, a Sa Mela e Peruchi, e dislocati nel territorio, però apre in me una curiosa e ancor più intrigante domanda e la interpreto alla Camilleri: l’impianto del signor A. Pinducci da Nuchis, ai tempi forse innovativo, dava fastidio a qualcuno?

Tra le tante congetture e supposizioni che reggono, potremmo aggiungere, a distanza, l’antagonismo di mercato? E da questa angolatura, rileggo e propongo il resoconto e le impressioni che Giorgio Falchi scrisse, nei citati diari e trascritti a pagina 137 e 138, sul fatto: “…senonchè la miseranda fine toccata a tal’uomo onesto ebbe purtroppo a rimanere impunita, sia per le deposizioni fatte al giustizia da uomini notoriamente ritenuti spergiuri, come ancora perché i soliti protettori e favoreggiatori dei malviventi ebbero a rivalersi dell’autorità da esse goduta nel paese e delle possedute ricchezze per sottrarre al merito castigo gli appartenenti al proprio satellizio, stati mai sempre propensi a favorire gli autori d tali atroci misfatti…”.

Che cosa ha voluto intendere il Falchi nelle sue annotazioni così circostanziate? Forse ne aveva cognizione? Ĕ materiale per Camilleri e il suo commissario Salvo.

Ti saluto, Claudio.

 

Le foto mostrano quel che resta del mulino ad acqua di Peruchi (o Piluchi) citato dal dott. Gianluigi Marras e della canaletta addutrice

Ultimo aggiornamento Venerdì 07 Dicembre 2012 12:15
 
Commenti (1)
Interessanti ipotesi
1 Venerdì 07 Dicembre 2012 13:40
Gianluigi Marras

La storia si fa sui documenti, sui monumenti e si cuce con le ipotesi, e questa dell'antagonismo di mercato si dimostra sicuramente di interesse... poi si sa che i chiaramontesi, nel passato più di oggi, erano maestri nel non dire più che nel dire! ciao

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):