Home » La Tribuna » La Tribuna » Sono Libero

Immagini del paese

castello1.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11343832

Notizie del giorno

 
Sono Libero PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 12
ScarsoOttimo 
Domenica 15 Settembre 2013 09:38

di Gatto Bastianu

Sono libero. Gatto Bastianu è libero.

Dopo anni passati in quel di San Sebastiano, senza alcuna colpa, posso finalmente correre libero per le campagne di Chiaramonti.

La notizia del mio rilascio, grazie al corrispondente locale, è apparsa sulla Nuova Sardegna dell'altro giorno. Il sapere che sono tra voi sicuramente vi cambierà la vita.

Finalmente succede qualcosa di nuovo in questo piccolo borgo. Qualcosa di cui vale la pena parlare. Non il solito giornalismo "d'assalto" a cui siete abituati. Per una volta una vera notizia, sicuramente di importanza vitale.

Ma sono stato in carcere ingiustamente o me lo sono meritato? Sono davvero quell'anima pura descritta sul giornale? Forse si o forse no, ma alla fine cosa importa? La mia liberazione è il fatto del giorno, ben più importante di quel che è successo a pochi chilometri da qui.

Sapete che in quel di Martis l'Unione dei Comuni ha organizzato un dibattito sulla geotermia?

E con questo?

Sapete che esiste un progetto denominato "Martis" che riguarda nove comuni della provincia di Sassari, tra cui Chiaramonti, che consiste nella creazione di centrali geotermiche?

Sapete che il geotermico a profondità di 2 mila metri può intercettare falde acquifere causando mutamenti permanenti del suolo e sottosuolo?

Sapete che il geotermico causa la fuoriuscita di gas maleodoranti (anidride solforosa) per chilometri attorno all'impianto?

Ma chi se ne frega!

Quel che importa è sapere che io sono finalmente libero. Libero di dare la caccia ai quei fastidiosi topi di campagna.

Ma chi se ne frega se la presenza di una centrale geotermica abbasserà il vostro (e adesso anche mio) stile di vita?

Ma chi se ne frega?

Sono libero e questa è l'unica cosa che conta.


 
Commenti (1)
Fra dubbi e contrarietà
1 Domenica 15 Settembre 2013 13:23
claudio c.

E no, chi se ne frega!


Mi auguro che, come avvenuto per il “no” all'impianto termodinamico a Campu Giavesu, presso Cossoine e Giave, si crei un Comitato, aiutato dalle associazioni ecologiste “Gruppo d'Intervento Giuridico onlus” e “Amici della Terra”, ad opponendum di quanto, pare sottotraccia come le perforazioni, alcuni illuminati amministratori del territorio, forse, intendono caldeggiare il progetto.


Augurandoci e confidando che, tra questi, non ci siano i “nostri”!

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):