Home » Limba Sarda » Cossiga Bainzu, su poeta christianu » Sos Peccados qui gridant in Chelu

Immagini del paese

Castello 2.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 6063816

Notizie del giorno

 
Sos Peccados qui gridant in Chelu PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Lunedì 16 Febbraio 2015 20:09

de Bainzu Cossiga


S'homicidiu quando est voluntariu,

Solet in Chelu vindicta gridare;

Actu est infame, vile, temerariu,

De sa vida su proximu privare.

 

Su Peccadu Carnale, qui est contrariu

A sa natura, faghet nauseare;

Tantu est indignu, impuru, bruttu et variu,

Q'horrorizzat su solu bi pensare.


Sos Poveros opprimer... ite dannu!

Orphanos et Viùdas specialmente,

Qui gente sunt in pena et in affannu!


Sa paga defraudare ingiustamente

Ai cuddos qui trabagliant senza ingannu,

Vindicta gridat a s'Omnipotente.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cfr. Su poeta christianu, o siat Sa doctrinetta in sonettos logudoresos cum alcunas cantoneddas sacras, Tataris 1863, Tip. De Gavinu Bertolinis, pag. 26

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Febbraio 2015 20:25
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):