Home » Limba Sarda » Sechi Franco » Franco Sechi - Sa coa

Immagini del paese

Murrone janas 7.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11245113

Notizie del giorno

 
Franco Sechi - Sa coa PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Maggio 2008 13:08

Il testo che segue, elaborato dall’autore nel 1997 e musicato con la collaborazione di Gianni Masia, che ha curato l’arrangiamento, fa parte dell’album “Brinca”, che Franco Sechi ha pubblicato nel 2006. Cliccando sul trangolino nero dell'icona qui sotto, è possibile ascoltare il pezzo dalla voce dell'autore.

{mgmediabot2}path=images/stories/media/sechifranco/sacoa.mp3|type=mp3|buffer=8|displayheight=0|image=images/stories/fruit/pears.jpg|autoplay=false|width=250|height=18{/mgmediabot2}

 

Abuddadu s’est bene abba’,
cando babbu at a torrare,
eo non naro, non naro nudda,
at sa pedde che-i sa tudda,
narabilu chi fis tue.
Eo li naro mi l’as nadu tue.


Orzu e abba l’ant fattu nou nou,
non si mandigaiat gai su ruu;
non l’ischiat e como est crebadu
e tue ses disimperadu.
T'aia nadu dali sa fae,
chi sa fena li faghet male.

E sa coa e sa coa mandigadila tue;
e sa coa e sa cosa però coghela tue.

Pianghe, pianghe, pianghe, però,
mandighende ses, eo non nd’isco.
Narami pruite ses gai!
Ite cambiat? Non torrat mai.
Che vicariu ainedda est bolada,
de s’ainedda sa cadrea leada.

E sa coa e sa coa mandigadila tue;
e sa coa e sa cosa però coghela tue.

Ti li giuro, eo non l’ischia,
ti li giuro no est culpa mia.
Beni Zi', si tagone est cue;
angeli’, da', coghelu tue,
ca Faricu si nde fit riende
e deo, como, deo so piamghende.

Pianghe pianghe intantu però
Mandigada ti l’asa o no.
Como a fora bi torras a pe
Poi s’ainedda già no fit re
Ca su bene est oro lustradu,
su bene ch’est boladu.

E sa coa e sa coa mandigadila tue...
e sa coa e sa cosa però coghela tue!

(1997)

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Dicembre 2010 20:09
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):