Home » Cronache del passato » Giardini puliti per gli scolari

Immagini del paese

Chiaramonti 1901.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8207203

Notizie del giorno

 
Giardini puliti per gli scolari PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
Domenica 06 Dicembre 2015 15:11

Chiaramonti: lettera di un bambino al sindaco

La Nuova Sardegna – 19 Dicembre 1980

 

Pubblichiamo la lettera di uno scolaro, apparsa sulla Nuova Sardegna una settimana prima del Natale 1980.

Non sembra scritta stamattina?

Eppure, da allora di anni ne sono passati ben 35; ma il nostro povero giardino pubblico continua a essere dimenticato da Dio e dagli uomini.

---

Signor sindaco,

sono un bambino di terza elementare; con i miei amici e la maestra abbiamo visitato i giardini: li abbiamo trovati sporchi e mal ridotti. Vorremmo che lei s'interessasse per farli sorvegliare, perché la guardia che c’è non s'interessa per niente.

Dovrebbe occuparsene di più, perché non sembrano giardini, ma un immondezzaio. Per prima cosa dovrebbero pulire la vasca del pesci, che stanno morendo; dovrebbe dire ai bambini di non strappare le piante, perché noi sappiamo che sono utili. Si dovrebbero aggiustare i tubi dell'acqua, perché sono rotti e uno senza rubinetto.

Bisognerebbe punire i bambini con le contravvenzioni.

I cestini dei rifiuti sono rotti, quindi non si possono usare. Un mio amico ha detto che le lampadine sono fulminate; se è vero cambiatele.

Nel burrone c'è di tutto e il monumento è pasticciato col pennarello. Togliete il pezzo di sacco che è sullo zampillo della vasca dei pesci. Sostituite la ringhiera della vasca perché è rotta, quindi è molto pericolosa. Saremo molto contenti se lei provvederà a sistemare i giardini, che per noi sono molto importanti.

La lettera, spedita da uno scolaro di terza elementare anche a nome dei suoi compagni di classe, non avrebbe bisogno di commenti, tanto è chiara nella sua cruda semplicità.

Occorre aggiungere, tuttavia, che l'abbandono dei giardini pubblici, da alcuni anni ormai, è entrato a far parte delle buone abitudini dell'amministrazione comunale.

L’assessore competente, l’ufficio tecnico, i vigili urbani e lo stesso giardiniere sembrano fare a gara nell'ignorare che quel fazzoletto di verde attrezzato ha ospitato, per molti anni, vecchi e bambini, per i quali il comune aveva installato a suo tempo anche un parco giochi.

Vuole il sindaco ignorare l'appello degli scolaretti, cittadini anch'essi, pur senza il diritto di voto?

Crediamo proprio di no.

La sistemazione dei giardini, se si interverrà subito, sarà il più bel regalo di Natale per i bambini di Chiaramonti.

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Dicembre 2015 15:20
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):