Home » Commenti agli articoli » Lista » Sondaggi? Perchè?

Immagini del paese

Castello 10.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11343719

Notizie del giorno

 
Sondaggi? Perchè?
Scritto da Matteo   
Mercoledì 04 Giugno 2008 12:22
Mi chiedo, qualora il sondaggio di marzo fosse risultato valido, come Lei avrebbe commentato la posizione in "classica" dei singoli amministratori. Quale attendibilità avrebbe riposto nei soliti 60 o 70 votanti dei suoi sondaggi? Certamente questi non rappresentano un campione omogeneo della popolazione Chiaramontese e pertanto non si dovrebbe attribuire ai risultati alcuna valenza statistica. Anche per il sondaggio di maggio non sembra soddisfatto del risultato, tanto da lasciare a ciascun lettore libera interpretazione, se no avrebbe senz’altro commentato. Che senso ha fare dei sondaggi che non hanno validità statistica e per giunta non commentarne i risultati? Saluti e grazie --- Lei non ha torto, quando afferma che i nostri sondaggi non hanno una validità scientifica. D'altra parte, lo avevamo sottolineato fin dalla prima ora. Per dare il crisma della scientificità a una ricerca ci vuole ben altro! E allora, lei dirà, perché continuare? Ma perché questo del sondaggio è un modo come un altro per riavvicinare la gente al gusto di dibattere e di manifestare opinioni. Soprattutto perché ciascuno può esprimersi liberamente, ma senza mostrare il volto, né render noti nome e cognome. Il giorno in cui i lettori (di qualunque sito web o giornale, naturalmente) sapranno riappropriarsi del piacere (del diritto) di dire ciò che pensano su quanto gli accade intorno (pubblicamente, a viso aperto e senza timori riverenziali), ebbene quello sarà un gran giorno per la democrazia di un Popolo. Nel frattempo, chi può ha il dovere di adoperarsi perché ciò avvenga quanto prima, spianando la strada a chi ha voglia di percorrerla. Anche muovendoso a piccoli passi; cominciando come per gioco. Chissà? Può darsi che, pian pianino... Cordialità. c.p.