Home » Cronache del passato » Garretti d'acciaio

Immagini del paese

Chiaramonti panorama 14.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 4744297

Notizie del giorno

 
Garretti d'acciaio PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Giovedì 09 Febbraio 2017 00:44

1927: corsa ciclistica Ozieri-Sassari-Chiaramonti-Monti-Ozieri

di Claudio Coda

Brevissimo notiziario del tempo passato.

Pedalando pedalando, stiamo arrivando al 100° Giro d'Italia e questa volta tocca alla Sardegna la partenza. Nell'Isola è “passato” tre volte: 1961, 1991 e 2007. Nella tre giorni sarda partirà il venerdì 5 maggio, da Alghero per Olbia; sabato 6, Olbia-Tortolì; domenica 7, Tortolì-Cagliari. E poi in Sicilia.

Proprio quasi novant'anni fa, la domenica 5 giugno del 1927, i chiaramontesi assistettero alla gara ciclistica organizzata dagli appassionati ozieresi.

Ne dà conto un anonimo articolista che pubblica l'avvenimento dalle pagine del quotidiano l'Isola.

Tra le righe del pezzo, appare la passione dei chiaramontesi per le due ruote che, agonisticamente negli anni '80 e per oltre dieci anni di successi, fu ripresa dalla Società Sportiva Ciclistica ChiaraMar. Un sodalizio tra Chiaramonti e Martis.

Poi l'oblio e l'abbandono dalle competizioni. E la società s'è sciolta. Oggi le mountain byke spopolano tra i ragazzini, ma rimangono, ancora, afezionàdos che vogliono tenersi i garretti d'acciaio.

Come quelli del 1927.

Testo dell’articolo

“È un vero piacere che assistiamo a un risveglio sportivo isolano, che ci metterà presto, anche su questo campo allo stesso livello delle Regioni consorelle. La gara oggi accanitamente disputata ce ne dà una prova e ci fa bene disporre per un prossimo avvenire. Chiaramonti ha dimostrato uno speciale interessamento per la corsa ciclistica Ozieri-Sassari-Monti-Ozieri e una moltitudine di gente si è concentrata nello stradale per assistere al passaggio dei baldi corridori dai garretti d'acciaio.

“Il Direttorio fascista aveva aperto una sottoscrizione per un Premio in denaro e questo premio di cento lire è toccato al milite Laconi di Iglesias, distanziando di parecchi metri dagli altri e salutato dalla popolazione da una salve d'applausi.

 

Auguriamo a questi atleti del pedale di poter affrontare e vincere più ardui circuiti e ai nostri giovani ciclisti chiaramontesi di seguire l'esempio“.

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Febbraio 2017 00:49
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):