Home » Limba Sarda » Sale Maria » Fundu ‘e riu

Immagini del paese

Scorcio 3.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 5344353

Notizie del giorno

 
Fundu ‘e riu PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Sabato 25 Marzo 2017 10:52

di Maria Sale


Su riu trazat mudu

e no si ‘oltat

dende adios

cun pibios a s’iscuja.

Ebbia l’ambulan fattu

sas fainas

chi lassat

in caminu

semenadas.

A muidas no chinnit

né s’impressat,

cando s’orizu attuddit

chentza dolu.


Cale manu hat istrintu

e l’hat chirriada

sa pedrighina in fundu

mal’estida,

cun s’affianzu de ludu

brivu ‘e lughe

e cun pédinu

‘e atteros àmparos.

A cale trampa

est chi s’est fidada

pro fagher su giampu

chi non connoschiat.

Traduzione a cura dell’autrice


Fondale di fiume


Il fiume

tira muto

e non si volta

dando addii

con silenziosi lamenti.

Soltanto gli stan dietro

le faccende

di cui lascia

il cammino sementato.

Al sibilar non volge

né si appresta,

quando senza pietà

la riva arruffa.


Quale mano avrà stretto

e l’avrà scelta,

la pietra mal vestita,

nel fondale

del calore di fango

senza luce,

desiderosa

d’altre protezioni.

A qual tranello

è che si è fidata

per fare il salto

ch’era sconosciuto.

 

Cfr. MARIA SALE, Carignos de 'entu, Edes, Sassari 2015, pagg.84-85

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Marzo 2017 11:01
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):