Home » Limba Sarda » Sale Maria » E deo?

Immagini del paese

Immagine 015.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 5563050

Notizie del giorno

 
E deo? PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Mercoledì 02 Agosto 2017 16:29

di Maria Sale


Tep’esser deo custode

De giardinu ispassosu

Inue continu gosu

L’hat de incantu ammantadu

Pro serenadas dechidas

Chi s’intendan

Da-e tesu?

 

Inue puru sas fozas

Ammutan pregadorias

A s’ischimuzu ‘e su ‘entu

E danzas, e inghirios,

e arrodios

nde pesan chenza isvelare

s’est dillu ‘e cuntentesa

o tratta ‘e tribulia.

Inue lacanas miro

A orizos ricamados,

tessende a pizu ‘e chelu,

inue s’ispizan nues

cun pettenes fioridos.


E deo?... Ite tep’esser deo?


Frommigula

Ch’andat chen’ispisinzu,

sempre a matessi insinzu,

sempre da-e terra in nae;

sempre a torra e bae

bentulende s’alzola

in impreos e appentos,

reduendeche s’impreu

a impreu ‘e fischinidas?


O ite…

Ite tep’essere deo?


Traduzione a cura dell’autrice

 

Ed io?


Che sia io il custode

D’un giardino spassoso

Con letizia perenne

E d’incanto ammantato

Per serenate aggraziate

Che fan eco

Lontano?


Dove anche le foglie

Vi canticchiano preci

Allo strepitio del vento:

e danze,

e giravolte,

improvvisano senza svelare

se sia danza gioiosa

oppure orma d’affanno.

Dove guardo il confine

Con bordi ricamati

Tessuti a fil di cielo.

Dove si pettinan le nubi

Con pettini infiorati.


Ed io? …Che cosa sarò io?


Formica

Che non fa scalpitio

Con solita andatura,

e va da terra al ramo

con persistente vagare

sventolando l’aia

tra svaghi e sfaccendare,

riducendo ogni fare

solo allo sbriciolare?


O cosa…

Che cosa sono io?

 

Cfr. MARIA SALE, Carignos de ‘entu, Edes, Sassari 2015, pagg. 78-81

Ultimo aggiornamento Mercoledì 02 Agosto 2017 16:34
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):