Home » Eventi » Il passero solitario e la Primavera

Immagini del paese

Castello 19.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 6773683

Notizie del giorno

 
Il passero solitario e la Primavera PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Martedì 20 Marzo 2018 12:50

di Giacomo Leopardi

Domani sarà Primavera e la saluteremo con grande gioia.

Come ogni anno.

A volte, durante le fredde giornate invernali, accompagnate da un Maestrale impetuoso o annunciate da nuvoloni grigi che s’inseguono minacciosi da Tramontana, mi vien da credere che la stagione primaverile non debba tornare più.

Ma poi, un bel mattino, spalanco le persiane delle finestre e scopro che gli albicocchi indossano i primi fiori. Timidamente, è vero; ma piano piano si fanno coraggio e, nel volgere di qualche giorno, esplodono, come d’incanto, in una sinfonia di petali candidi. E battono in volata i peri. Che, più prudenti, si prendono qualche giorno in più per rivestirsi a festa.

Come ogni anno.

Mi piace salutare la stagione della speranza e della vita che si rinnova riportando la prima parte di un celebre canto di Leopardi, che un po’ tutti abbiamo imparato a mandare a memoria, quando sedevamo sui banchi scolastici. Il passero solitario, appunto. Che gode anch’esso della luce e del calore dei primi raggi di sole primaverili.

Ma, a differenza dell’uomo, non ne sa il perché.

Godiamoci, ancora una volta, l’arrivo della Primavera. Che riveste la terra di colori sempre uguali, ma sempre diversi.

Come ogni anno (c.p.)

D’in su la vetta della torre antica,
Passero solitario, alla campagna
Cantando vai finché non more il giorno;
Ed erra l’armonia per questa valle.
Primavera dintorno
Brilla nell’aria, e per li campi esulta,
Sì ch’a mirarla intenerisce il core.
Odi greggi belar, muggire armenti;
Gli altri augelli contenti, a gara insieme
Per lo libero ciel fan mille giri,
Pur festeggiando il lor tempo migliore:
Tu pensoso in disparte il tutto miri;
Non compagni, non voli,
Non ti cal d’allegria, schivi gli spassi;
Canti, e così trapassi
Dell’anno e di tua vita il più bel fiore.

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Marzo 2018 13:03
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):