Home » Limba Sarda » Varie » Presentato a Illorai il libro “Ti salvet Maria”

Immagini del paese

n.ruiu.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8643346

Notizie del giorno

 
Presentato a Illorai il libro “Ti salvet Maria” PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Lunedì 03 Giugno 2019 00:00

Un’antologia di trenta preghiere dedicate alla Madonna in versione sardo-logudorese, versi che i nostri padri e nonni declamavano con grande devozione in occasione di messe, novene, tredicine e tridui

di Caterina Cossa

I

l volume Ti Salvet Maria, pubblicato dall’Editoriale Documenta per la consulenza scientifica della Biblioteca di Sardegna, è stato presentato a Illorai da Caterina Cossa il giorno 18 maggio 2019 nel salone parrocchiale.

L’opera si inserisce nel prezioso e provvidenziale filone di operazioni di recupero della memoria pubblica e privata e raccoglie, per la prima volta dopo anni di studio e ricerca sul campo, un’antologia di 30 preghiere dedicate alla Vergine Maria in versione sardo-logudorese, da Ave Maria a Deus ti Salvet Reina, da In sos Chelos coronada a Oratzione a sa Madonna : versi che i nostri padri o nonni erano soliti declamare in occasione di messe, tridui, novene, tredicine, vespri, processioni e pellegrinaggi ai santuari. Componimenti di matrice religiosa, di sacra vocazione, ma anche di poetica ispirazione, spesso andate perdute e che questo volume ha il merito di riportare alla contemporaneità grazie anche ad un lavoro di revisione stilistica condotto con fedele rispetto filologico dei testi.

A questi componimenti dedicati alla Vergine Maria, si sono aggiunte 24 preghiere del giorno e della notte, da Su Babbu Nostru a Creo in unu Deus, da Laudadu siat a Attu de pentimentu.

In complessive 130 pagine troviamo pertanto compendiate le preghiere più belle della tradizione cristiana ma anche popolare. Risultato ne è un volumetto in formato tascabile, molto ben curato nella veste grafica e tipografica, destinato ad un pubblico veramente ampio di lettori, dai giovani ai meno giovani, che potranno leggere ed apprezzare, attraverso il poetico filtro linguistico della parlata logudorese, versi a cui da due millenni affidiamo il nostro profondo e più intimo senso dell’amore, del dolore e della speranza. Preghiere da intonare, da recitare, da declamare; ma soprattutto da vivere nel silenzio del proprio essere.

In questa edizione, alla fine del volume, troviamo una frase di Madre Teresa di Calcutta che bene traduce la suggestione che anima , come speranza e come auspicio, questa proposta culturale. Disse Madre Teresa Di Calcutta: “Dio parla nel silenzio del cuore. Ascoltare è l’inizio della preghiera”, che in tradizione logudorese così diventa : “Deus faeddat in su silènziu de su coro. Est iscurtende chi s’ incomintzat a pregare”. E la preghiera è innanzitutto un invito non a leggere, non a recitare, ma ad ascoltare la preghiera altrui, cioè a vivere il momento della preghiera non come chiusura in se stessi ma come apertura verso gli altri.

Insieme a Caterina Cossa, sono intervenuti alla presentazione del volume Cristoforo Puddu e Don Pietro Maya, parroco di Illorai.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 31 Maggio 2019 11:26
 
Commenti (2)
Ti Salvet Maria
2 Venerdì 07 Giugno 2019 00:39
Cristoforo Puddu

Caro Carlo, questa volta il tuo sito ha veramente "illacanadu": la richiesta di Anthony viene dall'Australia. Anthony (funzionario governativo a Sydney) è di origine calabrese... e maritato con una sarda del Goceano. Provvedo all'invio della silloge.


Saludos. Cristoforo


---


Apprendo con piacere la notizia che mi dai e ti sono grato per la sollecitudine cortese.


Saludu meda.


Carlo

Mr
1 Giovedì 06 Giugno 2019 01:40
Anthony Zappia

Da quale sito si può comprare questo volume? Grazie Anthony


---


Non so dirle. Ho girato la sua richiesta a Cristoforo Puddu, che non mancherà di mettersi in contatto con lei.


Cordialità. (c.p.)

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):