Home » Cronache del passato » 1976 - È stato rinnovato il consiglio dell'oleificio Anglona

Immagini del paese

Murrone janas 1.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 9207004

Notizie del giorno

 
1976 - È stato rinnovato il consiglio dell'oleificio Anglona PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Giovedì 18 Giugno 2020 10:38

La Nuova Sardegna – 19 Giugno 1976

L

'oleificio cooperativo Anglona ha il proprio frantoio in questo centro e, da oltre un lustro, opera attivamente a favore di tutti gli olivicoltori di questo e dei comuni vicini.

Si tratta di uno stabilimento con attrezzature moderne, realizzato alcuni anni fa col contributo della regione sarda e, soprattutto, grazie all’opera intelligente e alla costanza di pochi volenterosi. Che credevano nella cooperazione e che hanno durato fatica a mettere d'accordo un centinaio di persone.

La vita dell'oleificio cooperativo non è stata sempre tranquilla, dovendosi affrontare quotidianamente problemi grossi e piccoli, di carattere tecnico e finanziario; o, più semplicemente, di carattere interno, dal momento che in organismi di questo genere è naturale che debbano risentirsi i contraccolpi di un qualunque atto o fatto che possa comunque determinare una sia pur minima frizione.

Tuttavia, pur fra le tante difficoltà e le numerose polemiche, talvolta infuocate, che ha vissuto, l'organismo è andato avanti e ha dimostrato anche ai più scettici che, quando alcune persone di buona volontà si uniscono per il perseguimento di un interesse comune e costituiscono un gruppo, il successo è assicurato.

Nei giorni scorsi, in occasione delle votazioni per il rinnovo delle cariche sociali per il prossimo triennio, nessuno dei consiglieri uscenti è stato riconfermato. Pertanto, il nuovo consiglio di amministrazione risulta così composto: Egidio Fois, Giuseppe Truddaiu, Giovanni Tedde, Giovannino Mureddu, Matteo Caccioni, Francesco Soddu e Matteo Villa.

Il collegio sindacale sarà formato da Andrea Accorrà, Paolo Murgia, Mario Unali. Probiviri sono stati eletti Mario Rottigni, Nino Brandano e Carlo Patatu.

 

Nota: qualche anno più tardi, la vita breve e tribolata dell'oleificio Anglona si è conclusa col fallimento dell'impresa. Macchine e locali sono stati venduti. L'edificio, attualmente, ospita una palestra. (c.p.)

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Giugno 2020 17:06
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):