Home » La Tribuna » La Tribuna » Salvate quelle piante!

Immagini del paese

Ch neve 2005.15.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 9447708

Notizie del giorno

 
Salvate quelle piante! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Martedì 20 Ottobre 2020 21:11

Alcuni alberelli che adornano le vie di accesso a Chiaramonti sono malfermi e vanno messi in sicurezza, per evitare che il Maestrale possa danneggiarli irrimediabilmente

di Carlo Patatu

S

alvate quegli alberi, prima che sia troppo tardi!

Le raffiche di Maestrale dei giorni scorsi hanno messo a dura prova, fra l’altro, anche alcune delle belle piante ornamentali che, qualche anno fa, la giunta Pischedda, con un intervento lodevole in favore del verde pubblico, aveva messo a dimora all’ingresso del paese. In sostituzione di altre già esistenti, ormai danneggiate o rinsecchite.

Si tratta di Lagerstroemie, Aranci selvatici e una specie di Ibiscus molto resistente alle gelate nostrane. Tutte, quand’è il tempo, producono fiori in abbondanza e ingentiliscono, proprio all’ingresso dell’abitato, i viali Marconi e Brigata Sassari e il tratto iniziale della via Grazia Deledda. Sono loro che porgono il primo saluto a chi arriva a Chiaramonti e che, essendo sempreverdi, danno un gran piacere solo a guardarle.

Quelle piante, ancora giovani e con un tronco non sufficientemente robusto, sono assicurate ad appositi sostegni, che le sorreggono quando le sventolate invernali si abbattono sul paese con la violenza che ben conosciamo.

Ma, da troppo tempo ormai, nessuno si preoccupa di controllare la saldezza dei legami che, in sede di piantumazione, erano stati opportunamente predisposti e collegati ai pali di sostegno, non più saldamente stabili. Tant’è che, col passare degli anni, alcuni hanno ceduto; altri sono sul punto di farlo.

L’invito, rivolto a chi di dovere, è di disporre subito un sopralluogo generalizzato e, senza perdere altro tempo, operare quanto si renderà necessario per evitare che le belle piante facciano una brutta fine. La segnalazione, già fatta per le vie brevi, non ha sortito effetto alcuno.

Speriamo bene.

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):