Home » Cronache del passato » 1992: Ragazzi di Chiaramonti illustrano in un dépliant le potenzialità della zona

Immagini del paese

Castello 13.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 9780259

Notizie del giorno

 
1992: Ragazzi di Chiaramonti illustrano in un dépliant le potenzialità della zona PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Martedì 08 Giugno 2021 13:00

Presentati alla cittadinanza i risultati di un progetto triennale volto allo studio e alla valorizzazione del territorio – Ma l’iniziativa degli studenti della scuola media non ha avuto un seguito

La Nuova Sardegna – 20 Giugno 1992

Q

uesta volta gli studenti medi della 3/B hanno fatto centro. Il loro progetto di ricerca per lo studio e la valorizzazione del territorio di Chiaramonti si è concluso con un atto concreto: la redazione di un dépliant.

I ragazzi della scuola media avevano avviato il progetto tre anni fa e l’hanno portato a conclusione nei giorni scorsi. I dati acquisiti, illustrati con tabelle e cartelloni, sono stati sintetizzati in due paginette riprodotte col fotocopiatore, corredate di mappe e fotografie e vivacizzate con qualche tratto di pennarello. Quindi hanno organizzato una manifestazione pubblica, alla quale hanno invitato a partecipare i loro insegnanti di ieri e di oggi, gli studenti delle altre classi, le autorità del paese e i loro genitori.

Davanti a questa platea e non senza emozione, i piccoli ricercatori hanno raccontato la loro bella avventura. Che li ha portati a scoprire le tante potenzialità di un territorio che, osservato con occhio distratto, ai più appare povero e privo di prospettive. Ebbene, gli studenti della 3/B hanno scoperto che sarebbero tante le cose da fare per migliorare la vita dei chiaramontesi e per creare nuove opportunità di lavoro.

Ma come?

Prima di tutto sfruttando meglio i prodotti della terra; poi valorizzando gli aspetti più interessanti delle tradizioni locali. Ma non tralasciando i monumenti.

Insomma, un gruppetto di ragazzi, guidati dai loro insegnanti Mario Marcia e Nicolino Spanu, hanno dato una bella lezione al Comune. Che, da sempre, è distratto in materia di governo del territorio. Ma anche alla Pro loco, che è inesistente, e a quant'altri blaterano a ogni angolo di strada su prospettive che non si vedono e su un territorio che non si riesce a valorizzare semplicemente perché non lo si conosce come si dovrebbe.

Ma la proposta dei giovani studenti rischia di finire in un cassetto. Posto che il Comune, finora, non sembra avere manifestato entusiasmo per l'iniziativa, c'è qualcuno, fra gli imprenditori locali, disposto a investire una somma modesta per dare alle stampe il pieghevole prodotto dagli studenti?

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Giugno 2021 13:06
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):