Home » La Tribuna » La Tribuna » Pandemia in Sardegna, Febbraio saluta con dati confortanti

Immagini del paese

p.repubblica5.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 10381731

Notizie del giorno

 
Pandemia in Sardegna, Febbraio saluta con dati confortanti PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Giovedì 03 Marzo 2022 18:45

di Carlo Patatu

F

ebbraio ci ha lasciato facendo intravedere, anche alla Sardegna, un po’ di luce in fondo al tunnel.

Iniziato con numeri da spavento, il mese che si è appena chiuso ha fatto registrare una evoluzione sia nei contagi che nei decessi e nei ricoveri in ospedale per gli affetti da Covid-19. In breve, la curva si è via via indirizzata verso il basso, allineandosi, più o meno, al dato nazionale. Il che induce all’ottimismo.

Ma vediamo come sono andate le cose nel mese più corto dell’anno, riportando tra parentesi i dati corrispondenti forniti nello scorso Gennaio.

I contagi sono stati, nel mese, 50.482 (36.911) con una media giornaliera di 1.803 (1.191). Il maggior numero, 3.536, lo si è registrato il giorno 5. I tamponi processati nei 28 giorni sono stati 412.768 (662.808), mediamente 14.742 (21.381) ogni giorno, con una punta massima di 27.434 l’8 Febbraio. La media della percentuale dei contagi sui tamponi processati si è attestata sul 13,7% (7,00%), con un picco del 29,86% raggiunto il giorno 21 scorso. Infine i decessi: sono stati complessivamente 204 (116), mediamente 7,29 (3,74) al giorno. Ricordando che i dati sono quelli forniti dall’Amministrazione regionale sarda, sottolineo che i grafici allegati rendono bene l’idea dell’andamento positivo della pandemia anche nella nostra Isola.

Valutata la situazione in campo nazionale, il Governo ha disposto misure meno restrittive, fra le quali la decisione di non prorogare lo stato di emergenza oltre il 31 Marzo prossimo. Resta, ovviamente, il dovere, da parte di tutti, di adottare comportamenti responsabili e di continuare a fare uso della mascherina nei locali chiusi e nell’ipotesi di assembramenti all’aperto.

Speriamo bene.


 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):