Home » Limba Sarda » Sale Maria » Pedidora de lughe

Immagini del paese

Castello 42.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 10381815

Notizie del giorno

 
Pedidora de lughe PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Sabato 13 Agosto 2022 16:00

di Maria Sale

 

Manos boidas apporro

pedidora de lughe,

pro chi distinga

s’andala grisada,

pro chi b’isterra su passu

e agatte agguantu

chena timer

sas umbras cuguzadas.

 

No nde tenzo

peraulas chirriiadas,

né cantigos dignos de pesare

sero in laras.

 

Isconnotta l’imbaro,

sa candela cun fiama sestada,

benzende a lughinzu tentu

a m’abbojare in s’istrada

de iscampullittu e pamentu.

 

Deo ti sigo muda

cun bisos e reselios

chi m’happo a isvoligare

cando in atteras chimas

sas laras happo a serrare,

lijas, cun sidis passadu.

 

In su riu anfaneri

hap’a tesser cantones

pro sa vida inue

sa mia intrego annoàda.

 

Pro nd’intender murmuttu

hap’a fagher torrada

cun sole e liera frina:

ranza e rena chi oe

a s’anima so imprestada.

 

 

Traduzione in italiano a cura dell’autrice

 

Mendicante di luce

 

Mani vuote porgo

mendicante di luce

per distinguere

la traccia sepolta

per allungare il passo

e trovare il brio

senza temere

le ombre mascherate.

 

Non possiedo

parole raffinate

né canzoni degne da cantare

ho sulle labbra.

 

Sconosciuta l’attendo

la candela con fiamma preposta

che giunge con stoppino acceso

ad incontrarmi all’ingresso

dello spazio residuo.

 

Io ti seguo muta

con i sogni e coi dubbi

che mi dipanerò

quando in altre cime

sentirò le labbra

lisce e dissetate.

 

Nel fiume giocondo

tesserò le canzoni

per le vite con cui

la mia lascio rinata.

 

Per sentirne il brusio,

con il sole e la brezza,

farò ritorno:

zolla e sabbia che oggi

sono in prestito all’anima.

 

 

Cfr. MARIA SALE, Carignos de ‘entu, Edes, Sassari 2015, pagg. 162-165

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Agosto 2022 16:23
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):