Home » Limba Sarda » Soro Giovanni » Ispiju

Immagini del paese

Ch neve 2005.11.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 10381837

Notizie del giorno

 
Ispiju PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Domenica 04 Settembre 2022 18:32

di Giovanni Soro

 

Sos amigos sun’ fuidos

coniglios atturdidos

a su primu rumore

de sa vida

chi avanzaiat

cun su passu

funguttu de sos annos.

S’allegria, amiga infidele,

m’at lassadu

fuende in s’infinidade

niedda de sas aeras.

Sa cardeglina,

ch’in s’arvure cantaiat,

es’ morta subra sa pedra

de su chizolu frittu.

Sos disizos,

vanos ingannos,

in d-unu sero

de attunzu,

mudos e tristos

sun’ diventados,

e malzidu an’ogni

frua noella.

 

 

Traduzione in italiano a cura dell’autore

 

Specchio

 

Gli amici sono scappati

conigli storditi

al primo frastuono

dell’esistenza

che avanzava

col passo

pesante degli anni.

La gaiezza infedele amica

mi ha abbandonato

fuggendo nell’infinito

grigio dell’aria.

Il cardellino

che nell’albero cantava

è morto nella pietra

dell’angolo freddo.

I desideri

vani inganni

in una serata d’autunno

silenziosi e tristi

son diventati

e hanno consumato

ogni germoglio

novello.

 

 

Cfr. GIOVANNI SORO, Camineras, TAS, Sassari 2017, pagg. 67-68.

Ultimo aggiornamento Domenica 04 Settembre 2022 18:36
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):