Home » Cronache del passato » Accadeva nel 1974: Uno scuolabus per le frazioni

Immagini del paese

Croce e castello.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7010655

Notizie del giorno

 
Accadeva nel 1974: Uno scuolabus per le frazioni PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Venerdì 12 Settembre 2008 16:12

Il Comune ha provveduto all'acquisto dell'automezzo che entrerà in servizio entro il prossimo mese

La Nuova Sardegna -  27 Settembre 1974

Degli oltre quattrocento ragazzi che frequentano la scuola dell'obbligo, ottanta circa provengono dalle frazioni del comune, disseminati fra borgate e case sparse, in zone le cui distanze dal centro abitato oscillano fra i tre e i diciotto chilometri.

Finora, con molti sacrifici, aveva provveduto al trasporto degli scolari e studenti un automezzo del patronato scolastico che, per raggiungere le le varie sedi, poste a raggera rispetto al centro abitato, doveva percorre oltre settanta chilometri al mattino e altrettanti al pomeriggio, con tempi di percorrenza che raggiungevano le due ore circa. In sostanza, gli scolari che abitavano nelle zone più distanti partivano da casa prima delle ore sette, per farvi ritorno dopo le sedici.

Questo servizio di trasporto, che aveva portato degli indubbi benefici ai ragazzi dell'agro, comportava per gli stessi numerosi disagi; primo fra tutti quello derivante dal fatto di dover partire prima del sorgere del sole, nel periodo invernale, e di fare ritorno nelle rispettive abitazioni dopo il tramonto.

Al fine di alleviare i disagi di questi ragazzi, l'amministrazione comunale, con una deliberazione consiliare, ha provveduto a istituire in proprio un servizio di trasporto degli alunni e a richiedere al ministero della Pubblica Istruzione un contributo per l'acquisto di uno scuolabus.

La richiesta è stata accolta e il finanziamento è stato concesso, per cui il comune ha potuto procedere all'acquisto dell'automezzo, che entrerà in servizio verso la metà del prossimo mese di ottobre. Pertanto lo scuolabus comunale, che si affiancherà a quello del patronato scolastico, ridurrà notevolmente i tempi di percorrenza e consentirà a tutti gli scolari e studenti delle borgate rurali di raggiungere il centro abitato nell'arco di quaranta minuti circa.

È, questa, indubbiamente una lodevole iniziativa, che comporterà certamente un notevole onere per il comune. Tuttavia si tratta di spese che vanno a beneficio di quella parte della comunità chiaramontese che finora era stata la più trascurata e negletta, per cui si ritiene che la spesa sia altamente produttiva sotto il profilo sociale.
Servizio a cura della redazione di Sassari

Servizio a cura della redazione di Sassari

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Settembre 2009 17:30
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):