Home » Commenti agli articoli » Lista » Sas cantones de Nadale

Immagini del paese

chiaramonti 1963.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8218147

Notizie del giorno

 
Sas cantones de Nadale
Scritto da Tore Patatu   
Martedì 23 Dicembre 2008 14:05
Vorrei tornare brevemente sull'articolo della novena, che ha riportato alla mia mente antichi ricordi di vecchie melodie, che, attraverso elementari sinestesie, vanno a mescolarsi al rosso profumo dei mandarini, al grigio sentore dei fichi secchi, all'odore giallognolo delle melecotogne e al verde intenso delle nostre voci infantili, diventate ormai color pece.
Ricordo l'emozione con cui cantavamo, guidati dall'organo di chiesa, suonato da don Dettori (io ricordo suor Reverenda soltanto come suora dell'Asilo), Duos isposos a s'iscurigada e Notte de chelu, mentre il presepe lampeggiava fiocamente nell'altare delle Anime. Molti di noi credevano che questi brani di straordinaria bellezza fossero stati scritti dal nostro parroco. A dir la verità non è che lui si sia mai vantato di questo, ma non faceva niente per chiarire l'equivoco. In realtà queste due canzoni fanno parte di una raccolta di nove pezzi, intitolata Cantones de Nadale, pubblicata nel 1927 e ripubblicata nel 1998 dalla Tipografia Il Torchietto di Ozieri. Gli autori sono don Pietro Casu di Berchidda (1878-1954), fra i più grandi poeti della storia della letteratura sarda, e don Agostino Sanna di Ozieri (1902-1982). I titoli delle nove canzoni (una per ogni giorno di novena), in ordine alfabetico, sono:
Aculzu a Bethlemme
Andemus a sa grutta
A sos primos rigores
Cand'est nadu Gesus
Duos isposos
Glòria: it'est cust'armonia
In sa notte profunda
Nàschidu est
Notte de chelu.
Io possiedo sia i testi, sia gli spartiti musicali di tutti questi pezzi e, se don Virgilio, con l'aiuto del Coro de Sos Apostulos, volesse riproporli, ovviamente per il prossimo anno, sono a sua completa disposizione.
---
Giriamo la proposta a don Virgilio e al maestro Salvatore Moraccini, direttore del coro Sos Apostulos. Se la cosa andasse in porto, realizzeremmo una bella e importante operazione culturale, oltre che una testimonianza di fede nel rispetto della tradizione. Questo sito, ovviamente, resta a disposizione per pubblicizzare testi e spartiti. Grazie. c.p.
 
Questo è un commento di "La novena di Natale in latino"