Home » Archivio - Chiaramonti Notizie » Chiaramonti Al Caffè » Carnevale 2009: il programma della Pro Loco

Immagini del paese

Ch neve 2005 23.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7153755

Notizie del giorno

 
Carnevale 2009: il programma della Pro Loco PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Giovedì 12 Febbraio 2009 20:53
Favata, frittelle, ballo per bambini, veglioni mascherati e sfilate di carri allegorici

Si avvicina il Carnevale. È tempo di favata, è tempo di frittelle e di quant’altro connota questo appuntamento tradizionale. Il direttivo della Pro Loco, fresco di nomina e con Alessandro Unali riconfermato alla guida, ha già pubblicato il cartellone. Che segue, in linea di massima, il rituale degli anni passati.

Si partirà Sabato 14 Febbraio (festa di San Valentino, protettore degli innamorati) con una favata pantagruelica. L’appuntamento è per le ore 13 a Codina Rasa, nei locali della ex scuola media. I cuochi provetti dell’associazione vanno già predisponendo quanto occorre: salsiccia, lardo, carne di maiale, finocchietti selvatici, cavoli, limbonia e, naturalmente, fae de bonu cottu.

Il Sabato successivo (21 Febbraio) presso la discoteca "Fontana": nel pomeriggio il ballo in maschera riservato ai bambini. Alle 22, veglione mascherato per gli adulti. Le due manifestazioni si svolgeranno a cura e per iniziativa del comitato per i festeggiamenti di Santa Giusta, patrona degli autisti di Chiaramonti.

Domenica 22 e Martedì 24 Febbraio, con inizio alle ore 15, ci saranno le sfilate dei carri allegorici, con partenza da Codinas e conclusione in piazza Repubblica. Anche in queste circostanze, non mancheranno la musica, le frittelle, pane, salsicce e formaggio. E i balli all’aperto. Nella nottata, a partire dalle 22, ancora veglioni mascherati presso la discoteca "New Wave", organizzati dalla S.C. Chiaramonti.

Un tour de force, quindi, metterà alla prova l’apparato organizzativo della Pro Loco e la resistenza dei festaioli, locali e no. I quali non mancheranno di abbandonarsi ai bagordi e all’allegria sfrenata. Come sempre, del resto.
Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Febbraio 2009 00:43
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):