Home » Limba Sarda

Immagini del paese

Castello 22.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 8691020

Notizie del giorno

 
Limba e cultura sarde
Giovanni Soro, poeta, cantore e contadino PDF Stampa E-mail
Scritto da Carlo Patatu   
Venerdì 15 Febbraio 2008 14:43
Nasce nel 1942 a Chiaramonti e qui vive. I primi versi li compone fin da adolescente. Gli piace “poetare”, cimentandosi talvolta col padre, che si diletta a improvvisare ottave in sardo, in occasione di “tusorzos” e “porchinados”.
Ultimo aggiornamento Sabato 24 Maggio 2008 19:36
Leggi tutto...
 
Giovanni Soro: Notte incantada PDF Stampa E-mail
Venerdì 15 Febbraio 2008 14:00

Sonat solitariu, istanotte,
un organittu in sa cantonata;
notas de amore ismentigadu,
torrana in su coro meu in pena.
In s'altu chelu, sa luna serena
est torrada a risplender ista notte.

Ultimo aggiornamento Sabato 24 Maggio 2008 19:36
Leggi tutto...
 
Tore Patatu: a un'ispuntinu cun Giuanne Seu PDF Stampa E-mail
Giovedì 14 Febbraio 2008 04:56

Tore Patatu at iscrittu:

Deo cun tiu Giuanne Seu apo àpidu sempre un'amistade manna; e rara fit sa chida chi non nos bidiaimus. Mi cunsideraiat e mi cheriat bene, siat ca fia amante de sa poesia e de su càntigu a chiterra, siat pro sas bideas pulìticas chi aimus tottos duos in cumone. E, ogni tantu, cantaimus umpare in poesia. Si fimus solos, mi aggiuaiat e mi cunsizaiat; si b'aiat àttere, o cantende o aiscultende, mi attaccaiat malamente e mi nde naraiat de ogni colore, sempre, però, cun ironia manna e cun mannu rispettu: si la leaiat cun su patatu, deo mi la leaio cun s'ozu seu e gai nos appentaimus.

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Marzo 2008 23:27
Leggi tutto...
 
Lucio Cossu: Terra mia PDF Stampa E-mail
Domenica 10 Febbraio 2008 23:51

Questa poesia, che Lucio Cossu ha dedicato alla sua e nostra terra, la Sardegna, ha ottenuto una segnalazione al 5. by Deal Top" style="border: none !important; display: inline-block !important; text-indent: 0px !important; float: none !important; font-weight: bold !important; height: auto !important; margin: 0px !important; min-height: 0px !important; min-width: 0px !important; padding: 0px !important; text-transform: uppercase !important; text-decoration: underline !important; vertical-align: baseline !important; width: auto !important; background: transparent !important;">Premio Città di Ozieri nel 1960. Cliccando sul trangolino nero dell'icona qui sotto, è possibile ascoltare la poesia recitata dall'autore.

{mgmediabot2}path=images/stories/media/cossulucio/cossulucio-terramia_small.mp3|type=mp3|buffer=8|displayheight=0|autoplay=false|width=250|height=18{/mgmediabot2}

De sa forte Barbagia in sos alzios
paret piantu, avreschende, ogni lentore;
paren lagrimas veras sos buttios
chi rùen murmuttendhe da 'ogni fiore.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 13 Giugno 2018 13:06
Leggi tutto...
 
Giuanne Seu: Risposta a Mario Masala e Antoni Piredda PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Gennaio 2008 18:47

de Sevadore Patatu

Fit cantende cun Antoni Piredda e Mario Masala in Thiesi e custos duos leaian in giru a Giuanne Seu chi Zaramonte fit una 'idda de pagu preju, ue b'aiat solu pastoratzos ignorantes, chi no ischian andare mancu a caddu, ca fin abetuados a andare a caddu a s'àinu. Non bi coltivaian nudda e bi produian solu casu fràzigu. E, sigomente sos zaramontesos no ischian andare a caddu, l'ana nadu: "...ista attentu chi istanotte ti ndi 'ettamus da-e caddu".

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Ottobre 2018 00:23
Leggi tutto...
 
Bainzu Truddaju: Su rellozu de Babbu PDF Stampa E-mail
Domenica 20 Gennaio 2008 16:22

Ancora ses fattende ticchi-tacca,
istimadu rellozu ‘e babbu meu,
sempre prezisu caminende arreu
che cando issu t’haiat in busciacca.
Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Febbraio 2009 15:22
Leggi tutto...
 
Salvatore Patatu: Sos loculos de su campusantu de Santu Giuseppe PDF Stampa E-mail
Venerdì 18 Gennaio 2008 20:09


Passadu su riu de Chirralza, paret chi si cambiet, non solu 'idda, ma adderettura nassione, tantas sun sas differèntzias chi si b'intoppan. Sas roccas càmbian colore, sun pius appuntidas, pius fragassadas da su bentu e da sas abbas; in sos istrampos e in sas percias bi creschet mattas de fiughìndias minudeddas, ma saboridas chi non benit a bene. In sas baddes e in sos roccalzos si b'ispràminan crabas biancas e nieddas chi, abbaidèndelas da-e tesu, paren màttulos de lana anzonina prontos a barminare.

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Marzo 2008 23:26
Leggi tutto...
 
Giuanne Patatu: note biografiche PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Gennaio 2008 01:42

de Sevadore Patatu 

Giuanne Patatu est nàschidu su tres de abrile de su 1908, da-e famìlia "numerosa e povera in canna", comente issu mantessi narat in su contadu "Como e Tando", chi aberit custa regolta de trabaglieddos suos. Su babbu si naraiat Càralu, o Carolinu, comente lu giamaian sos amigos, fit nàschidu in Tàttari in su 1865 ed est mortu in Zaramonte in su 1921, ancora giòvanu, si cherimus, lassende parte de sa famìlia ancora de immannare, cando Giuanne aiat trèighi annos. Sa mama, Giuanna Budroni, giaja 'Udrone, la giamaimus nois, est morta in Olbia in su 1963, chi aiat 93 annos.

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Febbraio 2009 13:25
Leggi tutto...
 
Bainzu Truddaju: note biografiche PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Gennaio 2008 01:00
Bainzu Truddaju (Chiaramonti 1921-2001) è stato un monumento vivente della poesia sarda; un maestro indiscusso a Chiaramonti e un caposcuola in Sardegna. "In d-unu logu pedrosu e asprinu, chi possedit su Sassu 'e Zaramonte, so naschidu e zibadu...".
Ultimo aggiornamento Martedì 23 Dicembre 2008 23:10
Leggi tutto...
 
Renzo Brozzu: note biografiche PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Martedì 01 Gennaio 2008 23:00

Nato nel 1934 a Chiaramonti, ebbe un'infanzia difficile. Fra guerra e disoccupazione, gli anni Quaranta del Novecento furono duri un po' per tutti. In particolare per le famiglie numerose che, come quella di Renzo, contavano tante bocche da sfamare e due sole braccia per darsi da fare a procurare il necessario, sempre insufficiente a soddisfare le esigenze dei marmocchi. Dotati di un appetito solitamente superiore alle disponibilità del desco familiare. Nel caso specifico, a fronte di un genitore per niente attento e sensibile.

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Maggio 2009 16:29
Leggi tutto...
 
Giuanne Patatu: Como e tando PDF Stampa E-mail
Martedì 01 Gennaio 2008 14:39


In su comintzu de su 1900 so nâdu deo da-e una famìlia numerosa; so su e de ses fizos, poveros in canna. Viviaimus tottu in d'una istàntzia; bi fit su furru pro còghere su pane e-i sa fogulaja fit addainanti de sa 'ucca 'e su furru, chena tziminea. Su fumu si podiat segare a fittas, comente 'ides sa nèula in sa basciura; non nos bidiaimus pari pari. Pro chi 'essire su fumu bi fin sos isperajolos in sa copertura, chi non bastaian a che lu 'ogare tottu su chi si produiat. Custu fit su drettu cughina (zona giorno li naran como).

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Febbraio 2009 15:26
Leggi tutto...
 
Renzo Brozzu: In brazzos de su 'entu PDF Stampa E-mail
Lunedì 31 Dicembre 2007 22:00

Questa poesia è stata scritta in ricordo di Giovanni Patatu, scomparso d'improvviso, non ancora ventitreenne, la notte fra il 3 e il 4 Maggio 1995. L'autore l'ha dedicata a Carlo e Tonina, genitori di Giovanni, che gli sono sempre grati.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Gennaio 2009 14:18
Leggi tutto...
 
« InizioPrec.61626364Succ.Fine »

Pagina 62 di 64