Home » Limba Sarda » Truddaju Bainzu » A una ‘ezza paesana (1980)

Immagini del paese

Chiaramonti panorama 28bis.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11017993

Notizie del giorno

 
A una ‘ezza paesana (1980) PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Mercoledì 29 Settembre 2021 16:36

di Bainzu Truddaju

Cara cantu sos ojos de sa fronte

mi ses ancora si m’ammento appena

de cando ‘e candidesa fis piena

che istella polare in s’orizonte.

 

Tue m’ammentas Paride in su monte

su chi che furesit a Elèna,

cando hat isceltu a Venere in s’arena

de sas bellas. E tue in Zaramonte

 

fis calculada mantessi unu die

sa pius bella de totu sas bellas,

giara che sole e candida che nie.

 

Sos modos ti lughian che istellas,

però como ses peus de a mie.

Ca cun d’unu ‘acchiddu t’appuntellas.

 

 

Cfr. BAINZU TRUDDAJU, Rosas e ispinas del Baldedu, Ivo Melis Editore, Cagliari 1992. Pag. 210

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 29 Settembre 2021 16:46
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):