Home » La Tribuna » La Tribuna » In tempo di pandemia, a Chiaramonti si potrebbe…

Immagini del paese

Chiaramonti aereo 2.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 9447706

Notizie del giorno

 
In tempo di pandemia, a Chiaramonti si potrebbe… PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Giovedì 12 Novembre 2020 01:10

Alla luce di taluni provvedimenti restrittivi adottati dall’amministrazione comunale, sarà ridotta al minimo la presenza del pubblico negli uffici. Ne risulterà un minore carico di lavoro, da utilizzare per porre mano ad alcuni servizi, che risultano carenti

di Carlo Patatu

I

l Covid marcia spedito e per ora senza ostacoli. I nostri comportamenti irresponsabili gli danno una mano, come pure l’incertezza dell’azione del Governo, osteggiata da Regioni e Comuni. Oltre che dall’opposizione.

Come al tempo dei polli di Renzo.

Una guerra fra poveri difficile da capire. Il malato deve (deve) rispettare la terapia prescritta, ancorché dolorosa e sgradevole. Se c’è da disporre un turno di clausura lo si faccia; se talune attività vanno sospese, le si sospenda. Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca. Discettando sul sesso degli angeli, di tempo ne abbiamo perso fin troppo.

Bene hanno fatto questo Comune e il dirigente scolastico di competenza ad adottare provvedimenti che sospendono per qualche giorno le attività degli uffici comunali e della Scuola Primaria, accompagnandoli col divieto di accedere ai giardini pubblici. In paese sarebbero accertati una quindicina di contagi, per cui la prudenza è d’obbligo.

Ma, come recita un saggio antico, non tutti i mali vengono per nuocere. Pertanto un qualche vantaggio, sia pure piccolo, potrebbe essere ricavato da almeno uno dei provvedimenti citati e che riguarda l’agibilità degli uffici comunali. Il Sindaco ne ha disposto la chiusura per tre giorni. L’attività sarà ripresa stamattina, con accesso al pubblico limitato ai soli casi di estrema urgenza e previo appuntamento.

Bene, se così è, così sia. Ce ne faremo una ragione. Da bambino, il chinino e l’olio di fegato di merluzzo (amari come il fiele) mi hanno salvato la vita.

Dall’attività ridotta degli uffici comunali, credo che un qualche beneficio questa comunità potrebbe trarlo. Al calo sensibile della presenza fisica di pubblico corrisponderà una diminuzione, sia pure lieve, dei carichi di lavoro. Ebbene, si potrebbe approfittarne per l’attivazione di tutti quei servizi che l’amministrazione può erogare per via telematica (come il rilascio di documenti personali, etc.) e per fare un tagliando al sito ufficiale del Comune.

Ne ha proprio bisogno.

Tanto per fare qualche esempio, osservo che, stando all’organigramma, il segretario comunale è ancora il dott. Antonio Ara e la titolare dell’Ufficio dello Stato Civile è sempre Piera Manchia. Non si dà conto dei dipendenti con incarico a tempo determinato, che sono più d’uno. Il numero degli abitanti è inchiodato ai dati Istat del 30 Giugno 2019. Alcuni testi inerenti ai trasporti pubblici, alla storia del paese e del gonfalone andrebbero rivisti e corretti. Sono scomparsi l’elenco e la composizione delle commissioni comunali.

Il sito ufficiale di un comune deve essere attendibile. Il nostro non lo è.

Infine, l’ufficio Tributi potrebbe determinare, di propria iniziativa l’ammontare dell’Imu comunicandone l’importo agli interessati. La legge non lo prevede, ponendo tale onere a carico del contribuente; ma neppure lo vieta, tant’è che tanti comuni italiani già lo fanno. Per quanto riguarda Chiaramonti, essendo gli immobili in gran parte posseduti da chi vi abita, l’elenco di chi è soggetto a tale imposta risulta certamente molto scarno.

Sono certo che, se l’amministrazione riuscisse a liberare i contribuenti da tale incombenza, compirebbe un bel gesto in termini di attenzione per la comunità e avrebbe la garanzia di riscuotere versamenti d’importo corretto. Il che, fra l’altro, eviterebbe inevitabili contenziosi. Sarebbe un bel regalo per il prossimo Natale.

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):