Home » Limba Sarda » Sale Maria » Buttios

Immagini del paese

Chiesa parrocchiale.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 9613046

Notizie del giorno

 
Buttios PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lunedì 29 Marzo 2021 19:43

di Maria Sale

 

S

a gianna aberta,

cun manos astradas,

mustras mi dat

de caminu inchietu:

travigos noòs

nachi sun sizende…

 

Arrisco a bider luna

isfrijende istellas.

 

B’hat lughe

sedattende

sos chintales,

e inghiriat,

detzisa testimonza,

a boghe manna

e alenu fungudu.

 

Sero ch’istizat,

in palas

pessighende.

e m’est bovida

incue, sutta sa nue.

 

Mi sesto ‘uttios de tinta,

cun s’iscatta

inciupidora,

in s’oru de su riu

chi codulat

in s’adde,

inue isetto perra

de ateru pane caldu.

 

 

Traduzione in italiano a cura dell’autrice

 

 

Gocce

 

La porta aperta

con mani ghiacciate

visioni porge

di strada inquieta:

nuovi tracciati

si dice sopraggiungano…

 

Azzardo sguardo alla luna

che sfiora le stelle.

 

C’è luce

che setaccia l’albeggiare

e avvolge,

convinta testimone,

la grande voce

e respiro profondo.

 

Sento che stilla

sulle spalle

rincorrendo,

ed è riparo

lì, sotto la nube.

 

Sesto gocce di tinta

con la scaglia

che assorbe,

sulla sponda del fiume

che rotola

più a valle,

dove attendo metà

di altro pane caldo.

 

 

Cfr.  MARIA SALE, Carignos de ‘entu, Edes editrice, Sassari 2015, pagg. 132-133.

 

 

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):